rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Atletica / Terrasini

Maratonina di Terrasini, Bilello e Ruggiero trionfano nella gara dedicata a Pino Sutera

L'atleta dell'Universitas Palermo davanti a tutte tra le donne, successo per il portacolori del Sicilia Running Team tra gli uomini. Toccante omaggio allo storico organizzatore della corsa morto a gennaio scorso

Maria Grazia Bilello torna al successo bissando nella XXI Maratonina di Terrasini - prima prova del IX Running Sicily - la vittoria conquistata lo scorso anno. La portacolori dell’Universitas Palermo, reduce dalla piazza d’onore nella Maratonina del vino di Marsala, ha sempre condotto la gara tagliando per prima il traguardo con il tempo di 1h:29:04, davanti ad Elisa Benini dell’Atletica 85 Faenza (1h:32:45) e Liliana Scibetta (1h:33:17) della Pro Sport Ravanusa. Se Bilello ha monopolizzato la gara al femminile onorando il pettorale n. 1 che le era stato assegnato dall’organizzazione, tra gli uomini ha fatto corsa a sè, Armando Ruggiero, vincitore della Maratonina di Terrasini in 1h:12:04. Sul traguardo di Piazza Falcone e Borsellino il 27enne atleta della Sicilia Running Team ha preceduto Francesco Nucera dell’Universitas Palermo (1h:13:13), mentre si è piazzato al terzo posto Giovanni Soffietto (1h:14:14) dell’Universitas Palermo (che per 5 volte ha vinto questa gara).

"Sono davvero contenta di essere tornata alla vittoria e, soprattutto, di avere migliorato di oltre un minuto il tempo dello scorso anno (aveva fermato il cronometro nel 2021 su 1h:30:07, ndr) – ha detto Bilello – dopo una serie di piazzamenti sul secondo gradino del podio, mi godo questa vittoria in una stagione nella quale non mi pongo obiettivi precisi. Punto, soltanto, a fare bene".

La XXI Maratonina, organizzata dall’Asd Medi@ sotto l’egida della Fidal e con il patrocinio del Comune di Terrasini, per la prima volta si è corsa in memoria di Pino Sutera, storico animatore della corsa, morto nello scorso gennaio e ricordato sul palco con una commovente lettera dall’89enne Francesco De Trovato che ha dedicato allo storico organizzatore della corsa la sua vittoria nella 7 Km. SM 85, conquistata davanti al coetaneo Antonino Macaluso.

La pioggia non ha ostacolato lo svolgimento della gara (inserita nel calendario nazionale categoria “Bronze”) che ha previsto per i 690 atleti al via, altri due traguardi: la “Corri Terrasini” di 14 Km. e la “Vivi Terrasini” di 7 km.

"Il bilancio dell’edizione 2022 è sicuramente positivo - ha detto il presidente della Fidal Sicilia e organizzatore della corsa, Totò Gebbia - c’è stata una partecipazione record di atleti provenienti anche da diverse regioni d’Italia. Dopo la fase più drammatica della pandemia, c’è voglia di tornare a correre e c’è voglia di farlo coniugando, com’è nello spirito della Maratonina di Terrasini e del circuito Running Sicily in cui è inserita, l’amore per la corsa con quello per la natura ed il turismo".

La Vivi Terrasini di 7 km. è stata vinta tra gli uomini dal campione del mondo FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) sui 10 mila, il terrasinese Fabrizio Vallone dell’Atletica Civitanova con il tempo di 23:20, mentre tra le donne ha prevalso Maria Profita dell’Equilibra Running Team Palermo in 34:38. Nella Corri Terrasini di 14 km. successo di Dario Cucchiara della Asd Agex in 49:56 tra gli uomini e di Emily Inzirillo dell’Equilibra Running Team Palermo in 1h:01:24 La giornata è stata di grande festa, soprattutto, per le due squadre che si sono laureate Campioni Regionali Master: la Marathon Monreale tra gli uomini e la Trinacria tra le donne.

Dopo la prima tappa di Terrasini, il IX Running Sicily proseguirà il 29 maggio con la X Mezza Maratona di Capo d’Orlando, quindi il 16 ottobre la IX edizione della Palermo International Half Marathon ed il 4 dicembre con l’XI Trofeo “Per le Antiche Vie di Trappeto (10 Km).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratonina di Terrasini, Bilello e Ruggiero trionfano nella gara dedicata a Pino Sutera

PalermoToday è in caricamento