Giovedì, 18 Luglio 2024
Altro

Ippica, Gran Premio Regione Sicilia: vince a sorpresa Best dei Greppi

Il cavallo condotto da Gennaro Amitrano al suo primo successo in una classica ha superato i favoriti della vigilia trionfando col tempo di 1.13.0. La soddisfazione del driver: "Era stato preparato per questa corsa e siamo riusciti a vincerla"

Uno stratosferico Brest dei Greppi guidato brillantemente da Gennaro Amitrano conquista il 64esimo Gran Premio della Regione "Memorial Antonino Cascio". La corsa clou del penultimo convegno prima della pausa estiva non ha deluso le attese. Un grande spettacolo infatti è andato in scena in pista e sugli spalti. Tanti gli appassionati che sono accorsi all'ippodromo della Favorita per lo storico appuntamento fissato alla sesta corsa. Quattordici i cavalli al via sulla distanza dei 2 mila metri. Allo start i due più veloci sono proprio Best dei Greppi col numero 2 e Crisper col 7. Restano nelle retrovie i favoriti Global Trustworthy(9) e Boccadamo Team (14). Quest'ultimo, con Andrea Buzzitta in sulky, perde ogni velleità di vittoria andando di galoppo dopo appena 500 metri. Mentre Global, condotto da Vincenzo Luongo, prova a farsi vedere prima dell'ultima curva. Ma nulla può contro un Best dei Greppi in queste condizioni. Il cavallo resiste a tutti gli attacchi e va a vincere col super tempo di 1.13.0 davanti a Bonneville Gifont e Global Trustworthy. 

Il driver e i proprietari premiati dalla Sipet

Dopo l'inno di Mameli suonato dalla fanfara dei Bersaglieri è il momento della premiazione, con la presenza anche dell'assessore allo Sport Sabrina Figuccia. Un tanto emozionato quanto contento Gennaro Amitrano riceve dalla Sipet la coppa per il primo posto: “Era un cavallo che veniva da ottime prestazioni – afferma il driver - era stato preparato per questa corsa e siamo riusciti a vincerla. Eravamo tra gli outsider, ma il sorteggio del numero ci è stato benevolo”. Il responsabile ippico della Sipet Francesco Ruffo della Scaletta ha omaggiato il Comune di Palermo e il sindaco Roberto Lagalla con una targa  per dimostrare la vicinanza e la sinergia con l'amministrazione comunale per il rilancio della struttura. E ha infine ricordato la figura dell'avvocato Antonino Cascio, artefice e guida illuminata dell'ippodromo. 

Da segnalare anche la quarta corsa, dedicata alla memoria di Francesco Ruisi, che ha contribuito all'affermazione dell'impianto nella qualità di proprietario, gentleman e poi di guidatore. A trionfare Don King Muttley con in sulky Antonino Pecoraro davanti a Delmonica Ferm.

Ma quella di ieri è stata un pomeriggio anche per famiglie. Per l’intera giornata infatti è stato allestito un “Rodeokids” con la storica “Cartoonia” che si è dedicata all’animazione per i più piccoli. Topolino, Minnie West e la presenza dello special guest Mr Torcia con il suo grande show hanno fatto divertire i tanti bambini presenti. Ultimo appuntamento mercoledì 28 giugno, ingresso gratuito.

I risultati delle sette corse in programma

Prima corsa
1- N2 Emiro Clemar – tempo - 1.14.5 – driver: G. Lo Verde
2- N5 Edwin Tor          

Seconda Corsa
1- N6 Chanteclair Jet  - 1.16.2 - M. Zanca
2- N11 Blue Sky Pax                      
3- N12  Corrivia Font                    

Terza Corsa
1- N5 Esmeralda Caf - 1.15.8 - A. Di Chiara
2- N4 Elettra Capar                    
3- N8 Etna Trebì                         

Quarta Corsa
1- N10 Don King Muttley  - 1.12.5 - A.Jr Pecoraro
2- N8 Delmonica Ferm                      
3- N1 Dallas Spav                         

Quinta Corsa
1- N3 Ciclone Di Celle - 1.16.1 - A. Di Nardo
2- N14 Black Mamba San              
3- N11 Brillant Axe                      

Sesta Corsa (Gp Regione Sicilia)
1- N2  Brest Dei Greppi  - 1.13.0 - G. Amitrano
2- N12 Bonneville Gifont                 
3- N9 Global Trustworthy                  

Settima Corsa
1- N11 Dislide Chuki Sm - 1.18.4 - M. Giordano - 
2- N8 Dante Trebì                        
3- N15 Dakota Fanning 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippica, Gran Premio Regione Sicilia: vince a sorpresa Best dei Greppi
PalermoToday è in caricamento