Sabato, 13 Luglio 2024
Altro Bagheria

Ping pong, disabile bagherese a caccia del titolo nazionale: "Un esempio per tanti giovani"

Giuseppe Marchese, 24 anni, in sedia a rotelle a causa di una malattia è stato ricevuto in Comune dal sindaco Tripoli, dall'assessore alla Cultura e vice sindaco Vella e dal vice presidente del Consiglio comunale Amoroso

E' un campione del tennistavolo, è il bagherese Giuseppe Marchese che affronta la sua disabilità - dal 2014 è sulla sedia a rotelle dopo una malattia - con grinta, forza e coraggio e soprattutto con tanta voglia di primeggiare in uno sport che ama, il ping pong. Oggi, alla vigilia della sua partecipazione ai campionati nazionali di tennis da tavolo il giovane atleta, 24 anni, ha incontrato accompagnato dalla sua famiglia, il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli, l'assessore alla Cultura e vice sindaco Daniele Vella e il vice presidente del Consiglio comunale nonché componente della Commissione Cultura e Sport, Paolo Amoroso che ha fatto da gancio per l'amministrazione comunale nell'organizzare questo incontro. 

"Sei di esempio per tanti giovani che devono credere nei loro sogni", ha detto il sindaco Tripoli che ha consegnato a Marchese un attestato di merito, il vice presidente del Consiglio comunale ha donato al giovane atleta una copia del calendario della guardia di finanza di cui fa parte. 

Giuseppe Marchese, nonostante la sua giovane età vanta già una serie di partecipazioni e piazzamenti in importanti gare e tornei, dal  torneo Cus dove si è classificato terzo nel 2016, al torneo regionale del 2016 dove si è classificato primo del giovanile, e terzo degli esordienti,  e ancora primo al torneo provinciale misto di Palermo nel 2016 e anche terzo juniores anche con giocatori non in carrozzina, secondo al torneo regionale paralimpico del 2016, primo classificato nelle giovanili del torneo regionale del 2017, terzo nel torneo nazionale di Verona - giovanili ed esordienti nel 2017, secondo ai campionati italiani paralimpici a Lignano Sabbiadoro nel 2018 come vice campione di Italia, e ancora tante altre esperienze tra le quali anche qualificazioni internazionali ai master open nel 2018 e 2019. Nel 2022 registra anche varie partecipazioni ai campionati a squadre di A1 e A2 paralimpica tra cui, con la sua società di Firenze la Pohafi, secondo classificato nel campionato di serie A2 vantando anche partecipazioni e piazzamenti in campionati con normodotati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ping pong, disabile bagherese a caccia del titolo nazionale: "Un esempio per tanti giovani"
PalermoToday è in caricamento