rotate-mobile
Calcio a 5

Quando lo sport è inclusione, Floreana e Azzurra due donne in un mondo di uomini

La prima è "miss" della squadra paralimpica di calcio a 5 di Vivi Sano Sport, mentre la seconda fa parte della squadra e si allena tre volte a settimana

In un mondo che non sempre riesce a essere inclusivo, due giovani donne si fanno spazio a colpi di… pallon.  Floreana, oggi 24 anni, terminati gli studi liceali parte da Canicattì per studiare e specializzarsi all’università di Palermo. Oggi è il Mister, anzi la Miss, della squadra paralimpica di calcio a 5 di Vivi Sano Sport.

Invece Azzurra, ventenne con disabilità intellettiva relazionale, ama il calcio e oggi fa parte della squadra palermitana. La squadra speciale si allena tre volte a settimana alternando il pallone a un percorso di formazione per inclusione lavorativa con la Yellow School.

Sabato prossimo 11 marzo, a Enna, per le due giovani donne sarà l’esordio in campo in occasione della prima tappa del campionato regionale della Fisdir. Una vera festa per una delle più popolose federazioni sportive paralimpiche del Cip che da l’opportunità a tanti giovani di vivere l‘esperienza sportiva e che consente di comporre squadre miste. Vivi Sano a ottobre organizzerà il campionato italiano di calcio a 5 Fisdir e proprio le due donne saranno testimonial di una reale inclusione di genere, dentro e fuori dal campo. Perché lo Sport è per tutti. Anzi per tutte.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando lo sport è inclusione, Floreana e Azzurra due donne in un mondo di uomini

PalermoToday è in caricamento