rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Altro

Calcio a 5, in serie B il Villaurea ottiene la salvezza matematica con due giornate d'anticipo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Villaurea C5 scrive un'altra pagina di storia nel futsal nazionale. Il pareggio 1-1 sul parquet del Palavolcan contro la forte compagine acese di Stefano Bosco vale una salvezza pesantissima e meritata a due gare dalla fine del torneo di serie B con un roster privo di diverse pedine fuori per infortunio. Al vantaggio iniziale fulmineo firmato Paolo Scalavino, risponde poco dopo Gaetano Musumeci.

Primo tempo

Prima frazione di giuoco che vede i granata acesi partire forte per cercare di scardinare la retroguardia palermitana, ma su una ripartenza ospite e un successivo fallo in attacco, è il bravo Cristian Badalamenti a calciare bene la punizione da sinistra respinta dal portiere di casa, la palla giunge al top player della nazionale azzurra under 19, Paolo Scalavino che da destra lascia partire il suo destro chirurgico che si infila alla sinistra di Pappalardo per il vantaggio salesiano.

Il match prosegue con i granata a dettare il giuoco per cercare di trovare la profondita’ giusta e appena superato il quarto minuto raggiunge il pari grazie a una giocata di Luca Tomarchio che su una ripartenza a sinistra ,serve un pallone al centro, complice anche una deviazione di un calcettista neroverde, la palla giunge al centro a Gaetano Musumeci che calcia da pochi passi e supera l’incolpevole Di Maria. Da qui la gara prosegue in maniera veloce, intensa, con rapidi capovolgimenti e con la squadra acese che cerca di pressare alto sui portatori di palla palermitani, ma il Villaurea C5 gioca in maniera compatta, ordinata, corta e con tutti i suoi calcettisti chiamati in causa che non sbagliano una palla, sacrificandosi l’uno per l’altro come in una vera e propria famiglia.

Secondo tempo

Nella ripresa i ragazzi di Stefano Bosco cercano di spingere per trovare la rete del vantaggio, ma il grande temperamento di capitan Abisso, si proprio il bravo Bepi suona la carica ai suoi ragazzi che giocano una gara con grande carattere e personalita’. Un match di spessore,di grande intensita’ e voglia di portare a casa quel pareggio che significa salvezza.

Una gara eroica contro una squadra forte quale quella acese, giocata dai palermitani con ottimo possesso palla da Cassata,Bonanno, Badalamenti, Di Simone, Paolo Scalavino onnipresente, tanta qualita’, per non parlare della grande personalità di Cristian La Piana un altro prodotto del vivaio neroverde ma un vero veterano e di Giacomo Orlando sempre a farsi trovare pronto per la giusta causa. E dove la retroguardia neroverde non arriva, ci pensa Gabriele Di Maria sempre sicuro di se’ ,sempre pronto, reattivo, non sbaglia una presa, gara di grande personalità, sua la prodezza strepitosa e la tempestiva uscita sul calcio di punizione a 10” dal termine, poi il suono della sirena che significa salvezza matematica, si Il Villaurea C5 il prossimo anno sara’ ancora in Serie B perche’ lo merita ampiamente, ma adesso perche’ non tentare anche la carta Play off in A2….proviamoci.

Post gara, le parole del coach Antonio Gallo

Una salvezza meritata per la Pgs Villaurea al suo esordio storico in un campionato nazionale, obiettivo prefissato dalla dirigenza salesiana ad agosto e pienamente raggiunto con due giornate di anticipo e non è poco in un torneo difficile e con squadre molto attrezzate.

Lo merita la formazione palermitana per tutti i sacrifici effettuati in questa stagione martoriata dai tanti infortuni nel roster e con il bravo coach Antonio Gallo, che pur con organico settimanale sempre decimato, ha tirato fuori la sua esperienza, la sua calma, la sua pazienza e la tranquillita’ giusta da trasmettere ai suoi ragazzi, svolgendo insieme al suo staff tecnico un grande lavoro certosino e parsimonioso che ha prodotto i risultati sperati. Ai nostri microfoni nel dopo gara un emozionatissimo coach Antonio Gallo: “Andrea devo dire ho veramente dei ragazzi stoici, eroici, superlativi, oggi come altre volte quest anno, con un organico privo di diverse pedine. Tante le assenze al solito per infortunio, ma chi ha giocato ad Acireale e anche in non perfette condizioni, lo ha fatto in maniera impeccabile, eroica, bene così. Si poteva perdere, si poteva vincere, alla fine il risultato di parita’ e’ giusto, siamo stati fantastici, ci godiamo la salvezza meritata con due giornate di anticipo, obiettivo importante prefissato alla vigilia nel nostro primo storico campionato nazionale. Adesso ci divertiamo un po’, con la tranquillita’ giusta proveremo a fare qualcosa in piu’, continua Antonio Gallo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, in serie B il Villaurea ottiene la salvezza matematica con due giornate d'anticipo

PalermoToday è in caricamento