Alessandro Mazzola, una pantera di bronzo sul podio dei campionati italiani di Pesaro

Un Palermitano agli Italiani di combattimento di Taekwondo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

I migliori Cadetti e Juniores riuniti quest'anno in un'unica e grande kermesse; oltre 800 atleti si sono affrontati dal 24 al 26 marzo 2017 nella prestigiosa cornice dell'Adriatic Arena di Pesaro. Ed è proprio la bellissima avventura dell'atleta della A.s.d. Le Pantere della Polizia, Alessandro Mazzola, che ha stupito Palermo e tutta la Sicilia. Alessandro, prossimo ai 14 anni, ha disputato la sua probabile ultima gara da Cadetto A, sbaragliando nei primi 3 incontri atleti di altre regioni d' Italia, e fermandosi solo al quarto turno, disputando un derby tutto siciliano, contro un atleta di Barcellona Pozzo di Gotto (Me). Il giovane atleta, alla sua prima gara nazionale, ha fatto sentire il suo ruggito in tutta Italia, e nonostante la Sua emozione ha vinto. Per Alessandro, adesso è arrivata la convocazione al prossimo stage di selezione della squadra regionale Siciliana, in vista della prossima "The Olimpic Dream Cup" che si terrà al PalaYamamay di Busto Arsizio (Va) dal 19 al 21 Maggio 2017. Il presidente Maestro Marco Carrara e coach di gara: "La nostra società continua a crescere e formare nuovi talenti. Siamo partiti per le Marche con l' idea di divertirci e per far fare una prima esperienza ad Alessandro in un contesto nazionale, dopo i ripetuti successi in regione. Si è scontrato 4 volte con atleti fortissimi, ma alla fine, nella semifinale, l' emozione e la stanchezza hanno preso il sopravvento. Sono orgoglioso di Lui: arrivare 3° su 38 atleti è una grande prestazione, per una appena nata cintura rossa. Gli avversari, tutti veramente forti. Ma Alessandro nel suo animo, grintoso e determinato, dopo mesi di duri allenamenti giornalieri è riuscito a conquistare il 3° gradino del podio italiano. Ci siamo divertiti. Ha accesso i sogni a tanti Suo compagni che durante le fasi degli incontri lo hanno sostenuto tramite i social network"

Torna su
PalermoToday è in caricamento