Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

Ac Festina Lente: una domenica particolare.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' stata una domenica particolare, quella dello scorso 8 maggio, per la Associazione Culturale "Festina lente" di Monreale, impegnata su più fronti.

Nella 100th Targa Florio, sfortunato l'equipaggio formato da Natale Mannino - Giacomo Giannone, i quali, dopo aver avuto l'onore, forti del secondo posto assoluto alla "Targa" 2015, di partire per primi nella gara delle riservate alle storiche con la loro Porsche 911 Sc prepara da Mimmo Guagliardo, si sono dovuti ritirare, per la rottura della frizione, evidenziatasi durante una tappa di trasferimento, proprio mentre meditavano di attaccare definitivamente, nelle prove speciali a loro più congeniali, le due vetture che li precedevano ed in particolare il francese Eric Comas che, con la sua Lancia Stratos, ha poi vinto la gara.

E' invece andata meglio alla BMW 320 di Fabio Lo Sicco, Presidente del Distretto Turistico Targa Florio ed a Alessia Dispensa, consigliere comunale di Collesano, i quali, nonostante un problema ad un pistone, sono riusciti a tagliare il traguardo ed a posizionarsi al 44° posto assoluto della classifica.

Non è andata bene, tra le moderne che alla "Targa" partecipavano al Campionato Regionale, al duo Santo Coniglio - Sebastiano Venuta, infatti, la loro Renault Clio, iscritta in classe N3, li ha abbandonati sul più bello, costringendoli al ritiro.

Stoica invece la gara del duo di Gangi, formato da Carlo Cammarata e Antonio Scialabba, i quali, a bordo della loro Citroen Saxo,, iscritta in classe RS3, sono riusciti a tagliare il traguardo in 51^ posizione, cogliendo il plauso di tutta la Cittadinanza e della dirigenza della "Festina".

Capitolo a parte merita invece, la partecipazione del Presidente del Sodalizio monrealese, Rosario Lo Cicero, il quale ha avuto l'onore di essere catapultato nell'abitacolo della bella Alfa Romeo GT Veloce, alimentata a bietanolo, patrocinata dal Principe Alberto di Monaco <

Nel contempo, altri tre piloti del Sodalizio, erano impegnati nella tredicesima edizione dello Slalom Internazionale dei Marmi di Custonaci. Il migliore, il vero eroe della giornata, è risultato il bravo trapanese Giuseppe Schifano, il quale, al volante della sua Fiat Uno 70, preparata dall'officina Virgilio Motorsport, ha vinto tra le "Attività di Base" e riassaporato, dopo due anni di sofferenze fisiche, riconducibili ad un serio infortunio, il gusto di prendere parte ad una gara e di riassaporare la vittoria.

Divertente anche la giornata di Baldo Bellina che ha meritatamente tagliato il traguardo con la sua Fiat 127, iscritta tra le storiche e così vale anche per il costante Giuseppe Russo, anche lui al traguardo, con la fida Peugeot 106, iscritta nell'affollata e combattuta classe N3.

Finita la sbornia adrenalinica delle due gare sopra indicate, i piloti della "Festina lente", si prenderanno qualche giorno di pausa, per poi tornare in gara nella seconda edizione della Floriopoli - Cerda, valida per il Campionato Siciliano Salite Autostoriche, alla quale, con una deroga dell'ACI Sport, verranno ammesse 35 vetture moderne alla partenza.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Festina Lente: una domenica particolare.

PalermoToday è in caricamento