Sport

Ac Festina Lente, ritorno da Caltanissetta e Alcamo tra soddisfazione e rammarico

Domenica 14 giugno l'Associazione Culturale di Monreale è scesa in gara nel 16° Rally di Caltanissetta e nel 2° Slalom del Monte Bonifato-Città di Alcamo, con molti tesserati cogliendo ottimi risultati.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Torna in sede con soddisfazione l’Associazione Culturale Festina lente, forte dei risultati ottenuti in due importanti eventi e. come accade spesso nella gare automobilistiche, con il rammarico per il ritiro di alcuni suoi piloti “Nel 16° Rally di Caltanissetta - dice il Presidente Rosario Lo Cicero Madè - avevamo in gara due equipaggi e quello iscritto tra le vetture moderne, composto da Oliver Oliveri-Francesco La Franca, su Citroen Saxo 1.6, ha ultimato la gara, vincendo la Classe. Grande rammarico - prosegue il Presidente - per la bella e possente BMW 635 CSI di Giuseppe Savoca-Ernesto Rizzo, costretta al ritiro, a causa della banale rottura di un filo dell’impianto elettrico, mentre era in quarta posizione assoluta”.

Sono andate ancor meglio le cose nella 2^ edizione dello Slalom del Monte Bonifato - Città di Alcamo “avevano ben dodici piloti in gara e solo uno purtroppo - dice ancora Rosario Madè - Ignazio Amato, con la Renault Clio Cup, non è giunto al traguardo per noie alla centralina. Tra le vetture storiche - prosegue il Presidente - hanno fatto bene Natale Giordano, con la Fiat X1/9 che ci ha rappresentati per la prima volta, giungendo 2° assoluto; bene anche Baldo Bellina, con l’ottima Fiat 127 preparata da Virgilio, 4° assoluto; finalmente a punto la W-Golf di Ignazio Fundarò, ottimo 5° assoluto ed infine, al traguardo, in 8^ posizione, l’ottantenne Pietro Amorello con la Fiat 600 Abarth”. Altra musica, sempre ad Alcamo, tra le vetture moderne “a parte il già citato Ignazio Amato - racconta Rosario Lo Cicero Madè - che metterà sicuramente a posto la sua vettura per l’importante Giarre-Montesalice-Milo del prossimo 8 luglio, ha fatto bene, nel Gruppo Attività di Base, Giuseppe Calandrino con la Peugeot 205 GTI che ha vinto la Classe S6; bene anche Vincenzo Coraci con la piccola Citroen C1 Cup che ha vinto la Classe RS Plus 1.15; non poteva fare di più Graziano Calandrino che con la Fiat 126 si è piazzato al 46 posto assoluto ed al secondo della Classe P1.

Ottima la prova di Gaspare Rizzo, nonostante abbia potuto terminare solo una manche con la sua Citroen Saxo, sufficiente comunque a piazzarsi al 37° posto assoluto ed al 1° della Racing Start Plus 1.6; migliora di gara in gara Giuseppe Schifano che con la sua Fiat X1/9 ha vinto la Classe S5 e si è piazzato al 19° posto assoluto; ottima la prova di Vincenzo Cammarata e della sua Fiat 126 Suzuki, 13° assoluto e 1° della Classe E2SH 1150 ed infine, contrasta a causa di problemi elettronici, la prova di Dino Blunda che, comunque sia, grazie ad un’ottima terza manche, si è piazzato al 4° posto assoluto ed al 2° della Classe E2SS 1.4. Ci proiettiamo adesso verso le altre gare in programma e archiviamo, come sempre con coscienza ed entusiasmo, le manifestazioni appena concluse, alle quali hanno preso parte i nostri piloti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Festina Lente, ritorno da Caltanissetta e Alcamo tra soddisfazione e rammarico

PalermoToday è in caricamento