Lunedì, 2 Agosto 2021
Sport

Automobilismo, Ac Festina Lente alla 20^ Giarre Monteselice-Milo: paura per Dino Blunda

La monoposto Spead RM 08 Suzuki del pilota alcamese, a muro durante le prove del sabato. Ritiri per Ignazio Amato, Angelo Fici, Ignazio Fundarò, ottime prove per il Presidente Rosario Lo Cicero Madè Gaspare Rizzo e Giuseppe Ferrara Sardo. Sbalordiscono Rocco Aiuto tra le moderne e Natale Giordano tra le storiche.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Torna in Sede a Monreale, l’Associazione Culturale Festina lente ed il Presidente-pilota, Rosario Lo Cicero Madè trae le conclusioni di una gara massacrante, falcidiata da tanti incidenti e condizionata da un caldo torrido “l’estate che ha tardato ad arrivare, ha deciso - dice Rosario - di presentarsi con tutta la sua veemenza nel fine fine settimana di Giarre e così abbiamo dovuto effettuare prove e gara sotto un sole cocente, dal quale noi e tutti gli altri piloti presenti alla gara, hanno potuto trovare refrigerio, solo una volta giunti a Milo. Eravamo in nove a Giarre - prosegue il Presidente - ma abbiamo perso strada facendo, a causa di problemi tecnici, i bravi Angelo Fici e Ignazio Amato, impegnati tra le vetture moderne e Ignazio Fundarò, iscritto tra le vetture storiche.

Tanta paura - prosegue Madè - nel corso della prima manche di prove del sabato, per l’uscita di strada, causata da un guasto all’impianto frenante, della monoposto anglo-giapponese, Spead RM 08 Suzuki, di Dino Blunda, il quale ha riportato una piccola frattura al piede sinistro e la lesione di una vertebra lombare che lo costringerà ad una lunga degenza. A Dino ed alla sua famiglia - prosegue Lo Cicero Madè - i nostri auguri di pronta guarigione e l'auspicio di riaverlo in gara nel 2019”. Ottime sono state le prove, racconta ancora Rosario Lo Cicero Madè, di altri piloti dell’Associazione Culturale Festina lente “bravo Giuseppe Ferrara Sardo, alla guida dell’ostica Opel GT 1900: ottimo, come sempre, Gaspare Rizzo con la Ford Escort CSW e, se mi è consentito, anche la mia prestazione, vista l’ottima progressione che ho avuto, alla guida della Peugeot 1.4 Racing Start; splendida è stata la prestazione, dell’esordiente tra le nostre fila, Natale Giordano, il quale ha messo sotto pressione la sua Fiat X1/9 e ben conoscendo il difficile percorso di gara, è riuscito a strappare il decimo posto assoluto tra le 42 vetture storiche al via ed infine, esaltante la prova dell’inossidabile Rocco Aiuto che ha guidato con metodo e rapidità, senza far correre rischi eccessivi alla Radical SR4 Suzuki, Portata per lui in Sicilia dall’Autosport Sorrento, tanto da riuscirla a piazzare all’ottavo posto assoluto della classifica”.

L’Associazione Culturale Festina lente si proietta adesso verso alcune manifestazioni Culturali che la vedranno protagonista con un occhio comunque alle prossime manifestazioni motoristiche, a cominciare dalla Slalom della Rocca di Novare di Sicilia ed alla crono Termini-Caccamo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, Ac Festina Lente alla 20^ Giarre Monteselice-Milo: paura per Dino Blunda

PalermoToday è in caricamento