Earth Day Italia

VeganMed Fest, Cefalù capitale vegana

Si è svolto il primo festival dedicato al veganesimo, ma non solo nella cittadina in provincia di Palermo.

Si è concluso domenica a Cefalù il VeganMed Fest, il primo festival euromediterraneo delle"pratiche felici per cambiare il Pianeta". 
I tre giorni di lavori sono svolti sui principi di antispecismo, libertà e pace avendo come progetto quello di rendere la cittadina siciliana la capitale vegana del Mediterraneo. Presentato ad ottobre dalle Associazioni "Zucchina Verde" e "La Palermo Vegetariana", ha ricevuto il patrocinio gratuito del Comune di Cefalù, la collaborazione di "Deva Culture" e il sostegno di Pino Caruso. 
Alta la presenza di persone che nei tre giorni del festival hanno seguito conferenze, workshop, laboratori, cinerassegne, giochi e mostre mercato, tutte incentrate sulle tematiche vegane raccontando direttamente come esista  la possibilità di un mondo accogliente e "capace di un futuro" diverso da quello a cui sembra destinato il nostro amato Pianeta Terra. Il Vegan Med Fest, è nato da un'idea di Paola Pastiglia, pensato dal forte desiderio di raccontare in modo festoso ma profondo la filosofia vegetariana e vagan, sia a chi desidera saperne di più, in particolare sulle forme di sfruttamento animale, sia verso chi già pratica queste filosofie di vita ed alimentazione.
Uno degli argomenti del Festival, è stata la "Sovranità Alimentare", vero diritto dei popoli a un cibo salubre, culturalmente appropriato, prodotto attraverso metodi sostenibili ed ecologici, in forza al diritto di ogni popolazione a definire sistemi agricoli e alimentari. Questo tema caldo per gli organizzatori va costruito sulla base di una consapevolezza condivisa che permetta una sana alimentazione per l'uomo rimanendo non cruenta rispetto le altre specie.

In vista dell'EXPO 2015 di Milano si vuole dare una visibilità alla tradizione in tutto il mondo, puntando sulla diffusione dell'innovazione nel settore dell'alimentazione. Alimentazione che resta l'energia vitale della Terra necessaria per le pratiche fondamentali di vita di ogni essere umano, sulla salute.

Cefalù dal canto suo ha concesso piena collaborazione all'evento, prospettandolo anche come un grande richiamo per tutti gli amanti del "turismo sosteniblie", che apre nuovi scenari con la creazione di "itinerari turistici vegetariani o vegani".
L' Architetto Salva Mancinelli,esperta di Green Economy del Sindaco Rosario Lapunzina ha dichiarato:" Personalmente ritengo che manifestazioni come il Vegan Med Fest posano significare molto, non solo al fine di sensibilizzare sulle tematiche ambientali e di rispetto della natura e salvaguardia ambientale, ma anche per scelte di vita più sostenibili -ha continuato la Mancinelli- che abbraccino dunque anche l'alimentazione, promuovendo e valorizzando i nostri territori.

Il Vegan Med Fest rientra a pieno titolo all'interno di una politica ambientale della direzione condivisa della Green Economy segnando ulteriormente un rinnovamento culturale che conduca ad una coscienza ecologica più matura e responsabile.
Inoltre, anche a livello mondiale, è sempre più attuale, tra le varie problematiche ambientali, quella della riduzione dei rifiuti alimentari (Food Waste) e dei consumi sostenibili e responsabili, che hanno infatti costituito il tema centrale per l’anno 2013 della Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Environment Day), celebrata il 5 giugno di ogni anno ed istituita dalle Nazioni Unite nel 1972, così come la Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile. 
Slogan del WED 2013, quest’anno ospitato in Mongolia, è stato Think. Eat. Save.: Pensa prima di mangiare e contribuisci a salvare la natura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VeganMed Fest, Cefalù capitale vegana

PalermoToday è in caricamento