Lunedì, 21 Giugno 2021
Earth Day Italia

Istat, Palermo è una giungla di auto e motorini

Dal rapporto sui dati ambientali nelle città e la qualità dell'ambiente urbano emerge che nel capoluogo siciliano la densità veicolare è ben quattro volte superiore alla media nazionale.

Nel rapporto “Dati ambientali nelle città qualità dell’ambiente urbano” pubblicato dall' ISTAT, per quanto riguarda il 2012, l'istituto di ricerca fa un quadro di come sia la situazione italiana sui temi ambientali e di quanto ci sia ancora da lavorare per raggiungere standard accettabili.

Le indagini hanno riguardati tutti acqua, energia, rifiuti, qualità dell’area e motorizzazione. Focalizzando l’attenzione su quest’ultima categoria emergono dei dati interessanti. Palerno la fa da padrona specialmente per quanto riguarda la densità veicolare, rendendo il capoluogo siciliano spesso davvero esasperante sia per i cittadini che per i turisti.

A livello nazionale il tasso di motorizzazione nei capoluogo di provincia torna a diminuire, dopo che nel 2011 aveva avuto una leggera impennata, attestandosi a una media di 609 auto ogni 1000 abitanti. La città col più alto numero di vetture ogni migliaio di cittadini è Viterbo dove se ne contano 744,2, seguita da L’Aquila con 737,5 e da Frosinone con 727,2. In realtà vi sono città dove che ne hanno ancora di più ovvero Aosta, Bolzano e Trento ma queste pagano lo scotto di avere delle tassazioni particolari per quanto riguarda la registrazione di auto nuova, cosa che ha indotto molte aziende di trasporto a prendere lì le loro sede legali e di fatto rendendo questi dei casi “anomali”. Seppur diminuito è comunque evidente che sono molte le auto in circolazione rispetto il numero di abitanti valori che fanno registrare una vettura almeno ogni due abitanti si sono avuti solo a La Spezia, Genova e Venezia.

Aumento invece si è avuto nel rapporto motocicli abitanti rispetto all’anno precedente. Il dato nazionale fa registrare che ce ne sono ben 131 ogni mille abitanti, con nove città in cui questo dato sfora le 200 unità ovvero Imperia, Livorno Savona, Pesaro, Genova, Catania e Rimini.

Come dicevamo Palermo emerge con un dato senz'altro non positivo per quanto riguarda la "densità veicolare". Calcolando la presenza di numero di veicoli (privati, trasporto merci , pubblici) per chilometro quadrato a livello nazionale il dato è di 721,7 veicoli. A Palermo questo dato è quadruplicato superando abbondantemente le 3.000 unità ogni km quadro. Certo è ancora lontana dalla maglia nera di Napoli in cui si sono registrati ben 6.121,9 veicoli ogni km quadro, precedendo  Milano ferma a 5.287,7 e Torino con “solo” 5.237,1 veicoli, ma è comunque troppo.

La presenza di una densità così elevata è a tutto discapito di cittadini e ambiente. Una classifica recente ha posto Palermo solo al 64esimo posto tra le città più Smart, per vivibilità e sostenibilità, in cui ovviamente la mobilità è un fattore importante. Lo sviluppo di un sistema pubblico di trasporti potrebbe influenzare in maniera positiva questo dato, perchè Palermo non sia solo una giungla di auto e motorini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istat, Palermo è una giungla di auto e motorini

PalermoToday è in caricamento