Isole Eolie, salvare la spiaggia dalle sabbie nere di Vulcano

L'Assessore Regionale al Territorio e Ambiente Mariella Lo Bello ha visitato Vulcano, dove è in pericolo la spiaggia delle sabbie nere, dichiarando che sarà subito aperta una conferenza per la loro tutela

Le Isole Eolie sono da sempre tra le più affascinanti e misteriose del Mediteraneo e già da anni sono state inserite nell'elenco Unesco dei siti patrimonio dell'umanità. Mentre in questi giorni l'Etna sta per fare il suo ingresso nella prestigiosa lista, i problemi delle spiaggia dalle sabie nere di Vulcano sono sempre più messe in pericolo a causa dell'erosione. Il problema ormai ha superato il punto d'allerta e la regione Sicilia vuole prendere decisioni risolutive a salvaguardia di una delle sue perle. 

L'Assessore Regionale al Territorio e Ambiente Mariella Lo Bello, si è recata di persona in visita all'isola di Vulcano, invitata dal comitato "Salviamo le spiagge nere, rappresentato da Giuseppe Muscarà. L' Assessore ha dichiarato: “Nel mese di luglio svolgeremo una conferenza di servizi per individuare le soluzioni necessarie a salvare la spiaggia delle sabbie nere di Vulcano che rischia di scomparire a causa dei fenomeni erosivi”.L’assessore Lo Bello, accolta calorosamente dai vulcanari, ha assicurato che, in attesa di un progetto antierosione a lungo termine, si adopererà per l'imbonimento della spiaggia nera là dove sono più a rischio le attività turistiche.

“Abbiamo a cuore la tutela delle Isole Eolie, già riconosciute come patrimonio mondiale italiano dall’Unesco, sia per quello che rappresentano per la Sicilia dal punto di vista naturalistico, ma anche  per l’importanza strategica che rivestono nell’economia turistica siciliana”, ha concluso l'assessore. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
PalermoToday è in caricamento