rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
publisher partner

Come fare per diventare amministratore di condominio

L'evoluzione della materia obbliga oggi i futuri amministratori ad una formazione di livello e spinge i professionisti che già operano a ricercare collaborazioni in tale ambito.

Negli ultimi anni, in materia condominiale, si sono realizzate delle vere e proprie rivoluzioni. Istituti privi di legislatura fino al 2012 sono stati finalmente regolamentati, conferendo un tratto più “specialistico” alla branca del diritto condominiale. Tra le modifiche da annoverare vi è sicuramente il passaggio del ruolo dell’amministratore di condominio a figura più professionale.

A esso fanno capo, oggi, una serie di competenze tecniche sempre più rilevanti. Pertanto, per diventare amministratore di condominio è oggi obbligatorio un percorso di formazione iniziale, la cui regolamentazione è oggi contenuta nel Decreto Ministeriale n.140/2014, emanato in attuazione della Legge n.220/2012.

Un corso in partenza

La principale associazione di categoria, ANACI (Acronimo di Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) ha da sempre, su tutto il territorio nazionale, sensibilizzato sull’importanza della formazione professionale, primo obiettivo per entrare a far parte del settore condominiale.

In particolare, la Sede Provinciale di Palermo, seguendo sia la linea di condotta nazionale e perseguendo gli scopi del legislatore, ha organizzato il 26° Corso cittadino di formazione ai fini dell'abilitazione professionale,  puntando su un format che prevede la presenza fisica in aula con un numero di lezioni e ore di studio superiori ai minimi richiesti dal legislatore (120 ore contro le 72 ore previste). 

Non ci sono dubbi: il Corso è il migliore che il mercato italiano è in grado di offrire, per livello, quantità dei contenuti e coinvolgimento dei relatori coinvolti.

A chi è destinato il corso

Questo corso non è solamente destinato a chi desideri avviare questa professione, ma anche chi voglia specializzarsi per trovare lavoro all'interno degli studi di amministrazione condominiale già avviati o a professionisti che vogliono estendere i servizi offerti: avvocati, tecnici, commercialisti.

Tale possibilità fornirà una reciproca occasione, sia ai corsisti che agli amministratori professionisti di proporre e sperimentare collaborazioni, stage di apprendistato e perchè no, collaborazioni più solide che si concretizzino in contratti di lavoro.

Per questo al termine del corso verranno organizzati Career day tra i neo abilitati e studii professionali di amministrazione che operano a sottolineare il prestigio del corso di ANACI, il fatto che la Tesoreria della sede provinciale metterà a disposizione borse di studio per agevolare  i migliori corsisti nell'avvio della loro professione.

Come iscriversi al corso

Il corso ha una funzione abilitante, consentendo in caso di superamento delle prove finali, l’accesso alla professione come per legge.

Le iscrizioni al corso di ANACI chiudono il 13 ottobre. La prima lezione è il 20 ottobre per un percorso che andrà a terminare il 23 marzo 2023.

Seguirà infine l’esame per l’abilitazione, che prevede il sostenimento di una prova scritta e di una prova orale con votazione ­finale espressa in centesimi e il punteggio minimo di 60/100.

Sul sito di ANACI PALERMO è possibile compilare il modulo di iscrizione ed entrare nel merito dei contenuti giorno per giorno, oltre ai costi del corso e alle rispettive modalità di pagamento.

Locandina CORSO 22_23 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PalermoToday è in caricamento