← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Le strane priorità di servizio dei vigili di Palermo

Via Rosolino Pilo · Politeama

Riceviamo e pubblichiamo:

Un sera di dicembre, vigilia di giorno festivo, erano le ore ventuno e la pedonale via Rosolino Pilo, traversa di via Ruggero Settimo, era deserta. Chiusi e spenti i pochi locali che vi si affacciano, nessuno che camminava o passeggiava. A proposito, non si comprende che merito abbia tale via per essere classificata come area pedonale, dato che vi insistono pochissimi esercizi commerciali e nessun pregio architettonico o monumentale. Intanto è zona pedonale da tanti anni, per cui si può pensare che sia stata deliberata perchè in passato un sindaco della città vi aveva la segreteria. In considerazione che non avrei dato alcun fastidio, proprio a nessuno, non ad eventuali auto, autorizzate o no, che potevano transitare comodamente nè tantomeno ad ipotetici assenti passanti, decidevo, me tapino, di immettermici e posteggiare.

Purtroppo per me e per qualcun altro una pattuglia automunita dei vigili urbani aveva deciso che non aveva di meglio da fare per cui, dopo la mezzanotte, ha pensato  che era cosa buona e giusta multare per sosta in area pedonale le poche auto parcheggiate anche se non arrecavano alcun fastidio, pericolo o intralcio. Questa pattuglia così solerte non si è contentata di elevare contravvenzioni ma addirittura ha voluto presidiare la via Pilo almeno fino alle ore due e trenta della notte quando con ulteriore stupore, per non dire altro, ho visto che la stessa pattuglia era ancora lì, ma per non annoiarsi aveva richiesto la compagnia di ben due autogrù che stavano iniziando a prelevare le auto in sosta, che ripeto e confermo non creavano alcun intralcio o pericolo alla circolazione non solo degli inesistenti pedoni.

Se mi fosse stato possibile avrei svegliato con una telefonata il comandante dei vigili e l’assessore comunale al ramo per chiedere come mai una delle poche pattuglie notturne si dilungava a sanzionare infrazioni di poca importanza quando la sua presenza sarebbe stata molto più opportuna e prioritaria in altre zone o vie, per chiedere perchè quando in pieno giorno ho chiamato la sala operativa del comando per segnalare la sosta di un’auto che ostruiva un passo carraio le autogrù non sono arrivate nè è intervenuta ad elevare almeno una giusta multa una qualsiasi delle tante pattuglie che girano ininterrottamente per Palermo.

Sono i misteri di una città dove, come ha recentemente anche ribadito un noto cantante o come è stato illustrato al Benigni di Johnny Stecchino, il comportamento degli automobilisti è uno dei suoi mali. Sono i misteri per cui davanti ad una serie quasi infinita di comportamenti illegali, pericolosi e di enorme intralcio da parte dei nostri concittadini, davanti a soste in doppia fila da entrambi i lati, davanti ad automezzi che posteggiano in corrispondenza di incroci impedendo la visibilità, davanti ad auto che nei pressi di locali affollati sono posteggiate nel disordine e nel divieto più totale si preferisca multare infrazioni quasi veniali.

E’ un mistero, ufficialmente almeno ma nella realtà comprensibile, perchè i vigili preferiscano multare auto che in una scala inversa di valori di pericolosità e gravità dell’infrazione commessa sarebbero da catalogare molto indietro. Avrei chiesto infine per quale ulteriore mistero la solerte pattuglia ha presidiato una strada deserta invece di spostarsi di poche centinaia di metri recandosi dalle parti dell’Olivella dove di infrazioni, o addirittura di reati, ben più gravi ne avrebbe scoperti molti di più. Suppongo non siano misteri insolubili e comunque purtroppo non conoscevo il numero di telefono di comandante ed assessore. Comunque, colpevole, mi tocca pagare e sorridere.

Giovanni Paternò

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • il comportamento dei VV.UU. è spesso avvolto dal mistero, come è avvolto dal mistero il fatto che una persona consapevole di fare una cosa non permessa si stupisca che quella cosa venga sanzionata! Ritengo che se una persona sbaglia debba assumersi le sue responsabilità! Giovanni Paternò sbagliando ha perso il diritto di lamentarsi, se vedesse un'auto passare con il semaforo rosso, non essendo sanzionata, passerebbe anche lei con il rosso? Detto questo la scarsa efficenza generale della polizia municipale è il principale problema dell'inciviltà alla guida dei palermitani!

    • Fernando ti do' ragione su alcune cose ma la scarsa efficienza della municipale non mi sembra il vero problema della inciviltà alla guida, anche perché l'art 12 del codice della strada menziona i cinque corpi di polizia statale più le polizie locali. Non so se hai avuto la fortuna di girare l'Europa ma ti assicuro che se vai in Svizzera gli svizzeri guidano in maniera impeccabile senza che vedi polizia che sanzioni. Il problema e' il senso civico e il rispetto per il prossimo

  • ciao, io abito in via rosolino pilo, sempre nella via e possiedo un garage dove " dovrei posteggiare dentro la mia macchina" e fidati che è puntualmente bloccato dagli automobilisti che se ne fregano e posteggiano in questa benedetta via... purtroppo o per fortuna non l'ho deciso io di creare questa area pedonale ( che di pedonale non ha nulla) e quindi nel momento in cui le persone posteggiano sanno che sono multabili punto. il torto l'hanno loro no i vigili!!! attenzione quando decidono di venire.

  • Guarda non racconti niente di nuovo, sul ponte di via autonomia siciliana ( anche se ci sn i cartelli di divieto di sosta) bensì che sui ponti non si possa posteggiare.. Vi sn regolarmente parcheggiati dai due ai 4 pullman servizio privato più un grosso camion venditore di frutta , il tutto sotto lo sguardo di tutte le pattuglie di vigili che passano e spassano da là ! Un altro mistero!!

  • Mi dispiace ammetterlo ma i vigli urbani sono il male di palermo, alcune volte abusano della loro carica e il più delle volte si spingono oltre...sono soltanto degli esattori delle casse comunali.

  • Che schifo

  • Premessa: non sono un vigile urbano tantomeno appartengo a qualsiasi forza dell'ordine. Ritengo que il problema risieda nel DNA del palermitano medio...ovvero la strafottenza nell'orsevanza delle più elementari regole del vivere civile. Egregio Sig. Paterno, Lei ha scelto la via più comoda per posteggiare la sua autovettura...ovvero sotto casa ed in barba ai divieti. Quella è un'area pedonale e non si può parcheggiare, non ci sono altre discussioni..ha infranto un divieto ...stop..ma di cosa si discute?? Delle priorità dei vigili urbani?? Vuole dettarle Lei ? Impariamo tutti a rispettare la nostra città vedrà saremo più contenti e non pagheremo multe

  • La domanda nasce spontanea,ma essendo a Palermo e trattandosi dei vigili urbani,la risposta è subito data;questi signori,ovvero il corpo dei vigili urbani di Palermo,sono tra i lavoratori comunali,i più imboscati,scansa fatiche,per non parlare del loro grado molto basso,direi scarsissimo,di preparazione professionale.Basta dire che questi signori,se hanno la licenza media è già tanto.Ritorno alla sua domanda,ebbene,questi signori evitano sempre di recarsi in posti dove dovrebbero lavorare anche tanto,lo si vede quando ci sono gli ingorghi in città,loro spariscono,lo vediamo quando ci sono vie piene di automobili in doppia fila,loro nemmeno ci passano,e invece li troviamo a multare qualche cittadino,chiaramente colpevole di trovarsi in doppia fila,ma che non da alcun fastidio,magari si trova li per pochi minuti e anche per esigenze particolari! questa è Palermo,questo è l'inutile,bancomat comunale di questa gentaglia,perchè purtroppo si tratta di questo,amici o deboli con certe persone a cui non puoi dire no,e forti,maleducati arroganti con il cittadino,anche se spesso poco civile.

    • Ma non ti vergogni ignorante

      • ecco un rappresentante di questa categoria,come vedete mi conferma ciò che tutti diciamo di voi.|

        • penso che salvo abbia detto cose vere e verificabili ogni giorno

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento