← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Prima le commemorazioni e poi... il degrado

Redazione

Via di Blasi Francesco Paolo · Libertà

Siamo a 100 metri dal luogo dell'agguato a Boris Giuliano, commemorato soltanto cinque giorni fa, questa è una grossa mancanza di rispetto alla memoria di chi ha sacrificato la propria vita per migliorare la nostra città.

Segnalazione giunta al numero Whatsapp di PalermoToday, 349.7605761 dal Comitato Via Sicilia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • E' sempre lo stesso problema che purtroppo si verifica ogni anno ad ogni commemorazione. Chi e' della zona ed ha l'abitudine di camminare, vede queste cose ogni anno. La strada in fotografia e' Via Vittorio Alfieri, esattamente a pochi metri svoltando l'angolo, dal luogo dove si trova la lapide che commemora il barbaro omicidio del commissario Dott. Boris Giuliano. Via Di Blasi. In questa strada come nelle altre in cui si verificano queste tristissime commemorazioni ogni volta succede sempre la stessa cosa: Divieto di sosta il giorno prima, Polizia municipale e carri attrezzi a tutta forza la mattina presto, pulizia "straordinaria" della strada ad opera della RAP svolta con almeno quattro operatori ecologici (AMIAESSEMME ed AMIA negli anni passati, perche' non sia mai che in televisione si veda la cartaccia per terra), personalita' varie, sempre pronte e ben eleganti in prima fila per venire bene nelle foto, corone di fiori portati da militari in alta uniforme, picchetto d'onore, il politico di turno aggiusta il nastro commemorativo, manco avesse pagato lui la corona, minuto di silenzio, applauso della folla commossa, discorso del / dei politici e poi interviste con la stampa e tutte le testate giornalistiche. Poi, il picchetto d'onore finisce il suo servizio, le macchine ritornano a potere posteggiare ed i fiori rimangono li'... sotto il sole.... a marcire, lentamente.... giorno dopo .... giorno, senza che nessuno li bagni con un poco d'acqua o bagni la spugna su cui sono appuntanti. Non saprei dire nemmeno a chi toccherebbe farlo. Al fioraio che ha portato la corona sul posto ed ha preso i soldi? Dovrebbero forse farlo le persone della zona? Complice il caldo di questi giorni i fiori si sono marciti in poco tempo e qualcuno avra' pensato di spostare le corone perche' non le voleva sotto casa o davanti il proprio negozio (in entrambi i casi pagano le tasse e come dargli torto, i fiori quando non sono freschi puzzano) e le avranno messe di lato nella zona in cui gli operatori la RAP, (quando puliscono, mettono i loro sacchi col fogliame raccolto) sperando che le portassero via. Senza nulla togliere alla segnalazione che condivido, la cosa degradante e' quello che succede ogni anno. Abbandonare dei fiori per giorni interi, fino a marcire ed a puzzare, sotto la lapide di un servitore dello Stato. Non pulire le strade ogni giorno. Non fare il proprio dovere ogni giorno. Etc. etc. Queste sono le cose degradanti alla memoria del Dott. Giuliano.

  • Non capisco dove stia il problema...

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento