← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

"Parcheggiatore arrogante, scontroso e pretenzioso: 'Ci aiutate a posteggiarlo?'"

Via Buon Pastore, 1 · Tribunali-Castellammare

E' il padrone incontrastato del "suo" suolo "pubblico", esercita potere assoluto nel dove e come devi sistemare le vetture nella sua zona di controllo, non sia mai che il puzzle di incastri sià tale da fargli sfuggire qualche vettura con la quale pretendere il suo dovuto pizzo! Non ce l'ho mai avuta con i posteggiatori, almeno con quelli che con viso gentile cercano di convincerti che alla fine provano ad offrirti un servizio. Con loro mi concedo il dubbio di fare comunque un'opera di bene, aiutando di fatto qualcuno che non riesce a trovare un lavoro.

Ma questi soggetti arroganti, incazzosi, pretenziosi... proprio non li sopporto. Questo soggetto neanche ti rivolge la parola, si avvicina con fare minaccioso, ti fissa negli occhi, apre la mano, e attende che tu gli posi la moneta in fretta. E se la vettura per tua scelta vorresti metterla qualche metro avanti o indietro, si incazza e ti mostra tutto il suo disappunto. Lì comanda lui, mica tu!!! Sono anni ormai che è sempre lì, non è un novincello e ha pure le sedioline con le quali presidiare al meglio la zona.

Beh a te il giustiziere dice: non fare la parte del Signorotto della zona, quello non è un luogo tuo, e se proprio non sai come guadagnarti da vivere, almeno fallo con rispetto ed educazione. Pensa, la via dove sosti abitualmente si chiama: via Buon Pastore. Che ironia della sorte...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Che vergogna... Proprio vicino i palazzi del "potere", la finanza a pochi passi.. voglio proprio stare a vedere cosa faranno... mi aspetto come minimo la notizia del suo "divieto di sosta" ...forze dell'ordine???? Ci siete????

  • Mi unisco al pensiero di Antonio, come i commenti tempo fa sulla richiesta di reddito di cittadinanza della “ signora “ Ninetta bagarella che poi hanno tolto per il troppo sbuttanismo che è sorto per sta carogna ect ect

  • Gentile Redazione di Palermo Today perché avete censurato il messaggio che ho inserito??? Inserite solo i commenti che sono "compiacenti" alla vostra linea editoriale?

  • Questa storia, apparentemente "banale", é una palese metafora di ciò che é la città di Palermo. Una zona franca dove non vige lo Stato di diritto. In una qualsiasi altra città NORMALE dove le Leggi vengono applicate in maniera pedissequa, ergo non Palermo (dove la Legge vale per i "fessi" ma non per i delinquenti e coloro che commettono sotto gli occhi di tutti , forze dell'ordine in primis, illeciti ove non addirittura reati) un soggettivo del genere sarebbe stato preso a "calci in culo" (nel rispetto delle Leggi per intenderci). Ma caro cittadino siamo a Palermo ed ogni città ha i "parcheggiatori abusivi e le amministrazioni che merita". Attendo smentite non verbali, ovvero mi aspetto di leggere la notizia che ,domattina questo "signore" venga sanzionato ed allontanato e si vigili affinché non rimetta più piede in quel luogo. Stato, se ci sei batti un colpo...

  • Ma perché non arrestano con i domiciliari, appena sbaglia carcere duro un mese , appena risbaglia carcere duro 6 mesi, appena esce e sbaglia di nuovo , carcere duro per un anno e così via......

  • Palermo é una città fantasma, senza leggi, lavora in proprio ... basta vedere le periferie... giungle e null'altro, che schifo...

  • Ti offrono un servizio. Un servizio di che? Sia il posteggiatore gentile che l’arrogante offrono un servizio (abusivo). La gentilezza è tattica (furbizia) conviene. Sbagliato in entrambi i casi. Si alimenta un circolo pizzottaro in entrambi i casi.

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento