← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Via Cirrincione è una discarica, l'appello dei residenti: "Aiutateci a fermare gli incivili"

Via Andrea Cirrincione, 58 · Montepellegrino

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Via Andrea Cirrincione è in uno stato di assoluto abbandono, soprattutto all'altezza del cantiere municipale. In tutta la strada c'è un odore insopportabile, proveniente dall'immondizia accumulata da settimane (se non mesi). Insomma, questa via è diventata una discarica a cielo aperto.

Giornalmente noi residenti dobbiamo fare i conti con incivili provenienti da altre zone della città (in cui c'è la raccolta differenziata) che viene a scaricare sacchi di spazzatura e rifiuti ingombranti, come divani o frigoriferi. Discutiamo anche con proprietari di ristoranti (soprattutto di pesce) o negozi di frutta e verdura, che utilizzano i nostri contenitori per conferire scarti di cibo o cassette della frutta.

L'aria è irrespirabile, i residenti non sono liberi di poter aprire le finestre o sostare in strada perché c'è una puzza da sentirsi male. Chiediamo un aiuto poiché questa situazione è esasperante ed inammissibile. Vane sono state finora le numerose segnalazione alla Rap, alla delegazione di quartiere, ai vigili ed alcune volte anche alla polizia. Nessuno ci ha aiutati.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Anche in via Ferdinando Ferri, traversa di via Cirrincione, è la stessa cosa. Io stesso ho chiamato il 113 mentre un camion scaricava mobili vecchi ed elettrodomestici chiedendo un pronto intervento. Mi è stato risposto che non compete alla polizia ma di chiamare i vigili urbani. Nel frattempo dopo attesa per la risposta al numero delle emergenze e diatriba con l'operatore erano già andati via.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento