← Tutte le segnalazioni

Scuola, l'appello: "Tuteliamo gli assistenti igienico-personali specializzati"

Via Giacomo del Duca, 4a · Zisa

A tutte le istituzioni interessate alla delicatissima emergenza dell'assistenza igienico-personale specializzata in Sicilia in gravissimo rischio di scomparire da settembre per una volontà politica che non guarda a diritti sacrosanti e inalienabili. Chi è l'assistente igienico personale? È una figura specializzata con una mansione importante: prendersi cura di ragazzi meno fortunati di altri, con disabilità.

L'assistente igienico è: colui che la mattina quando arrivano i suoi ragazzi a scuola strappa un sorriso a coloro che vogliono essere aiutati, strappa un abbraccio e perché no anche un bacio. E' colui che accompagna i suoi ragazzi in classe e poi si sente dire: "Ci vediamo dopo? Ci sei se ho bisogno?" e con un sorriso sussurri: "Io sono qui per te". Li vedi entrare in classe con un altro spirito, con la convinzione che se hanno bisogno, oltre alla mamma e al papà c'è qualcun altro che possa vigilare, curare, e sostenerlo per tutte le ore scolastiche. Con la convinzione che ci sarà qualcuno per lui dietro quella porta al di fuori della classe. L'assistente è colui che per la ricreazione aiuta a mangiare lo aiuta a deambulare, per poi alla fine sentirsi dire sorridendo... "Devo andare a fare una telefonata vieni?" (parole in codice per dire mi accompagni in bagno che ho bisogno di te?).

E' colui che nn lo molla con lo sguardo neanche per un attimo per la sua incolumità, e che con lo scherzo e con tutti i mezzi cerca di farlo integrare e far fare amicizia con gli altri ragazzi dell istituto un po' più fortunati di lui. E' colui che rimane a giocare e scherzare per farlo sentire vivo, per fargli capire... Io sono tuo amico! E' colui che alle uscite/gite scolastiche, viaggi d'istruzione accompagna e spinge la carrozzina anche in suoli nn adatte alle ruote e pieno di sudore dice: "facciamo Rally?" E dormendo nella stessa camera crea un ambiente familiare paterno/materno con docce e varie "telefonate". E' colui che detto da qualcuno crea un cordone ombelicale dal primo giorno che varcando la porta dell istituto, e che si taglierà come succede per il parto, al quinto anno con gli esami di stato. E' colui che al termine delle lezioni ed al suono della campanella in attesa che arrivi la mamma e il suo papà, stringe forte a sé vedendo nei suoi occhi il ritardo dei genitori, e per rincuorarlo dice: "Stanno arrivando tranquillo" .

E' colui che consegna alla fine delle lezioni ai genitori e salutandolo è riuscito a strappargli un altro sorriso ed esclamando: "ciao Amico ci vediamo domani!". E' colui che tornando a casa sa di essere stanco perché la giornata è stata dura per motivi vari, legata alla mansione sulla disabilità, ma con il cuore pieno di gioia perché l assistente igienico personale sa che questo lavoro si fa con il cuore e sa che aver strappato più di un sorriso a questi ragazzi equivale a vivere. Ecco chi è l assistente igienico personale, Noi lo siamo!!! E ne siamo fieri! Mi rivolgo alle istituzioni preposte: "Non si permetta che si metta in atto un'operazione che lederà in modo gravissimo i diritti degli studenti disabili in primis e il nostro diritto al lavoro che svolgiamo da più di 25 anni".

Giovanni Siino, assistente igienico personale di Palermo a nome di tutti gli assistenti igienico-personale della Sicilia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento