"Raccogliamo la solidarietà", al Comune la presentazione del progetto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sabato 5 maggio 2018, alle ore 10, verrà presentato a Palazzo delle Aquile dal sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Scuola, alle Politiche giovanili e alla Salute Giovanna Marano il progetto "Raccogliamo la Solidarietà" della "Giorgio La Pira Cooperativa Sociale Onlus", in collaborazione con l’Ordine dei Farmacisti di Palermo.

Il progetto, fortemente voluto dal presidente Gianfranco Marotta, è il primo in Italia a prevedere l’installazione di contenitori per la raccolta di farmaci ancora validi presso le farmacie aderenti. Il materiale raccoltà verrà donato dal nostro ente a cittadini in stato d’indigenza e alle associazioni riconosciute o agli enti caritatevoli.

Questo servizio avrà molteplici benefici come: quello della lotta allo spreco, quello di evitare che farmaci rimasti in casa vengano gettati e quindi smaltiti con costi elevati per l’amministrazione, quello di educare i cittadini al recupero e alla solidarietà verso chi si trova in stato di bisogno. La "Giorgio La Pira Cooperativa Sociale Onlus" ha già attivato il servizio “Farmacia Solidale Giorgio La Pira” a maggio 2017 con la supervisione del dottore Calogero Alletto e del responsabile della logistica Enrico Turimello.

Grazie a questo servizio sono stati donati 58.563 farmaci a cittadini indigenti, associazioni che operano in tutto il territorio siciliano e missioni all’estero per un valore commerciale superiore ai 500 mila euro grazie alle donazioni di case farmaceutiche e privati cittadini. Questo servizio si va ad aggiungere ai servizi rivolti al territorio, come la distribuzione di prodotti di prima necessità, i servizi per minori come la terapia ABA per bambini autistici, l'assistenza psicologica, i disturbi dell’apprendimento e altro ancora con il coordinamento della Psicologa Simona Lo Cascio.

Torna su
PalermoToday è in caricamento