← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Piste ciclabili impraticabili a Palermo

Via Francesco Crispi · Politeama

Il governo ci ha dato il bonus mobilitá per l'acquisto di bici, eccetera. Dal mio punto è stata un 'ottima decisione perché arrivo a lavoro in bici in 10 minuti ma se non vengono sistemate le piste ciclabili, se non viene fatta la manutenzione, se i palermitani indisciplinati posteggiano sulle piste ciclabili che ce ne facciamo dei bonus e delle bici??? E se un giorno mentre percorro la pista ciclabile cado a causa della buca che vedete in foto chi mi paga??? La pista ciclabile lungo via Crisci e piazza Giachery necessita manutenzione e controlli perché le auto o ci si posteggiano sopra o bloccano l'accesso alle poste. Ci vogliono controlli, molti più controlli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Secondo i grandi competenti della immobilità, si crede di avere fatto il proprio dovere realizzando una certa iniziativa a favore di una categoria, senza verificare e/o conferire l’idoneitá ai siti ove si opera, non valutando se si danneggiano altre utenze o attività commerciali con l’assenza di prossime aree di parcheggio, se vi sono altre possibilità per servire tutti a dovere, facendo magari preventivi sopralluoghi e senza inventare nulla. In tutto questo traspare come il tradizionale automobilista in contrasto con quanto previsto dalla costituzione sia diventato un cittadino di serie B, senza tenere conto della sua età, del suo stato di salute, della sua capacità a potersi muovere con una bici o con un motore, tanto ci sono i servizi pubblici, di cui, per i predetti motivi, non tutti i cittadini possono avvalersi. Tanto che gliene frega a questi preposti alla immobilità, che se volessero veramente agire nell’interesse della collettività prima di imporre una iniziativa dovrebbero democraticamente sentire il parere dei cittadini di zona, dato che il mandato loro conferito previa elezione non gli è stato affidato per danneggiare, bensì per ottimizzare la loro vivibilità. Di fatto, ad esempio, è sotto gli occhi di tutti che: 1) i servizi pubblici non funzionano e che l’auspicato incremento con la intervenuta pandemia non si è realizzato dimostrando e facendo riflettere come in ogni caso il sovraffollamento di passeggeri non sia salutare ne igienico per i passeggeri, anche per la presenza di altri stati virali in altri passegeri che gli stessi potrebbero disconoscere 2) le linee ferrate dei tram hanno creato disagio a chi già risiedeva in quei siti; 3) la pulizia e l’igienizzazione della città non esiste; 4) l’invasione dei rifiuti di ogni genere e specie nei punti più disparati della città Non è adeguatamente o per nulla controllata sebbene evitabile e sopprimibile previo l’impiego di telecamere e forze dell’ordine come dimostrato in un paio di episodi verificatisi negli ultimi giorni.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento