← Tutte le segnalazioni

Altro

Piattaforma mobile al largo dell'Arenella

Via Papa Sergio I, 44 · Arenella-Vergine Maria

Ieri mattina, come tutte, ero indaffarato nel prepararmi per uscire di casa. Prima di scendere ho l'abitudine di guardare il panorama che la mia abitazione mi dona. Ho notato subito qualcosa di strano. Non era più quello che avevo visto il giorno prima ma un'orrenda piattaforma mobile, a quanto pare, attende che gli sia fatto spazio per entrare alla Fincantieri per manutenzione.

Palermo è una città marinara che dovrebbe dal mare trovare forme di sviluppo quali turismo, pesca ed altro. La piattaforma dovrebbe restare lì spero per 10-15 giorni. Ma credo che nessuno di noi voglia che al posto delle caratteristiche "lancitiedde" o delle barche a vela resti li in pianta stabile questo mostro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Salve a tutti. Nessuno ha parlato che quella trivella mi dia fastidio, ne tanto meno ho materia grigia meno di qualche altro. Ho solo narrato che affacciandomi al balcone da un giorno all'altro ho visto la trivella. Ma adesso vorrei andare dentro la questione dato che mi avete preso di mira: 1) Sono un ingegnere che lavora a Palermo e che non posso permettermi neanche di guardare al futuro (come molti di voi che hanno lavorato negli anni 80/90 ed ora si godono la pensione) perchè ho un contratto part time che si rinnova di anno in anno(se mi va bene). Non mi venite a dire che anche se avessi un contratto a tempo indeterminato sarei sereno perchè anche i muri sanno che un contratto a tempo indeterminato attuale (senza articolo 18) forse vale meno del mio attuale. 2) Se davanti al cantiere navale si forma una fila di navi per essere riparate io sono strafelice perchè portano ossigeno (come detto da qualcuno) alla nostra economia e fanno lavorare padri di famiglia che portano ai loro figli un pezzo di pane. 3) la natura della segnalazione era tutt'altra, era quella di capire cosa ci facesse una trivella li davanti e spronare tutti a votare "SI" al referendum perchè quella non diventasse una realtà perenne. 4) Se ancora non lo aveste capito (anche dopo il referendum) si votava se abolire o no il prolungamento delle concessioni alle compagnie petrolifere di andare avanti nelle trivellazioni fino a fine giacimento (anche a vita) (cosa per cui l'europa ha già intrapreso una procedura di infrazione con multa fino a 700000 euro al giorno. 5) non lasciatevi abbindolare dai posti di lavoro, le rinnovabili a parità di investimento (1 miliardo di euro) generano 16000 posti di lavoro in più. 6) Se partiamo dal presupposto che dobbiamo vedere ad oggi avete ragione. Ma quello che voglio per i vostri figli ed anche i miei è un futuro senza petrolio e pieno di energie rinnovabili perchè siamo sulla terra solo di passaggio e non dobbiamo massacrarla perchè la lasceremo proprio ai nostri figli. 7) Spero che non succederà mai nulla sulle coste Siciliane e in più generale nel mediterraneo. Se dovesse succedere qualche incidente in qualche piattaforma, ogni hanno possiamo prendere l'aereo e andare in messico per andare a fare il bagno. Poi forse quando arriverà quel momento penserete che qualche pazzo (come me) aveva sostenuto il referendum e votato anche "SI". Ciao a tutti.

  • Ragazzi, signori... Si sta facendo un po' di confusione... Il referendum, si o no che vinca, non toglierà le trivelle dal mare. Semplicemente, se dovesse vincere il "SI", le allontanerà 12 miglia dalla costa (che, personalmente, sostengo sia corretto). Non credo siate tutti ambientalisti fermamente convinti e sostenitori della natura; tutti quanti prendiamo un mezzo per spostarci (auto, moto o bus) e non possiamo pretendere che questi camminino ad energia solare! Le trivellazioni "purtroppo" devono essere fatte ma lontano dalle coste. Di conseguenza, se la mattina affaccio al mio terrazzo ed, al posto della MSC, Costa o altri natanti, vedo una trivella in mare che deve "soltanto" andare a fare qualche lavoro presso il cantiere della mia città per poi tornarsene al di fuori delle 12 miglia, che ben venga la piattaforma! Anzi, mi augurerei che dietro quella piattaforma ce ne fossero delle altre a portare boccate d'ossigeno a Palermo! Piuttosto che andare a fare gli stessi lavori in altri cantieri! Apriamo la mente! Se lavora la nostra città, produce ricchezza che, a sua volta, fa girare l'economia e richiede l'impegno di tante braccia e numerosi cervelli, cosicché anche coloro che hanno la fortuna di avere una casa davanti al mare possono essere fieri se la civiltà, lo sviluppo e l'intelligenza cresce anche grazie alle piattaforme!

  • Sono contento che molti di voi abbiano raggiunto l'età pensionistica, mi spiace veramente per tutte quelle persone che non avranno la prnsione, ma non è distruggendo il nostro mondo che si ottengo sviluppo e.posti di lavoro, il nostro mare, le nostre coste dovrebbero essere utilizzate in modo diverso. Invece di rendere tutta la costa riserva naturale si preferisce buttare cemento e far passare di li tutta la nettezza del mare, così solo per far arricchire le solite persone capitaliste facendo morire tante persone di cancro, tanto siamo solamente piccoli esseri in confronto al potere. Io penso al futuro dei miei figli e voto sicuramente SI, tanto non cambierà mai niete e io mi guardo il mio a discapito d'altri, tanto ora mai siamo abituati così a distruggere!

  • Mi ascolti Francesco (dell'articolo) i commenti che precedono il mio, sono commenti molto edulcorati, pieni di civile confronto. Vorrei dirle che il mio dovrebbe essere di tutt'altra pasta, perchè sono abituato a dire ciò che penso, e quindi mi astengo per non sconfinare in un terreno tortuoso (per lei) . Le dico solo che anch'io come lei ho avuto la fortuna di lavorare per tutta la vita e ora mi godo la pensione. Molti palermitani non possono e non potranno avere la stessa fortuna. Quindi la smetta di guardare un panorama sterile, si apra gli occhi e sia un po' più altruista. Per farlo, cominci a non andare a votare domenica per salvare una decina di migliaia di posti di lavoro, compresi quelli che avranno a che fare con la "mostruosa piattaforma" che l'ha tanto impressionata.

  • Sig.Francesco,posso capire che la visione della piattaforma l'abbia infastidito,ma non lo infastidiscono le notizie su licenziamenti e cassa integrazione?Finalmente arriva un po' di lavoro per il cantiere navale e per l'indotto e anzicchè essere felici e contenti lei è infastidito da questa presenza temporanea,ma dove vive non vede che Palermo pian piano sta morendo per mancanza di lavoro? e allora che ben vengano le piattaforme e le navi

  • Praticamente stai dicendo che vorresti vedere chiusa la Fincantieri! Beh, se ritieni fortemente che il panorama sia rovinato da questo mostro, anziché dilettarti a scrivere segnalazioni simil-nascoste, perché non rivolgi il tuo messaggio ai diretti interessati? Magari a chi dovrà affrontare ben 13 settimane di cassa integrazione.

  • Non credo che un palermitano con un minimo di materia grigia, alla luce della crisi che imperversa nel nostro paese nonché gli ultimi avvenimenti di Almaviva, ampiamente illustrati tra i vari media, possa pensare, affacciandosi al balcone, che quel "mostro" a dir dell'improvvisato scrittore, che rovina la sua bella vista non possa essere un motivo di orgoglio per un palermitano, per un siciliano che ha visto, piano piano, sparire svariate realtà industriali e resta appeso ad una delle ultime (se non proprio l'ultima) aziende realmente funzionanti che permettono ad una discreta fetta di propri concittadini di tenere alto l'onore e l'orgoglio di una regione martoriata, nonché la fiducia dei suoi "clienti". Caro "scrittore", non credo che ti verrà consegnato il nobel per la letteratura se continui ad offendere l'intelligenza dei tuoi lettori.

    • Ti sei riletto? Non ho offeso nessuno. Forse il contrario. E di materia grigia ne ho da vendere....

      • Caro ingegnere, piuttosto che farlo io, dovresti essere tu a rileggere ciò che hai scritto sul tuo articolo... Dici di non avere offeso nessuno? L'offesa non arriva solo per mezzo di "parole volgari" che ledono l'interlocutore ma può giungere al suo destinatario per mezzo di qualche espressione, a dir poco, esagerata o colorita. Quando scrivi "L'orrenda piattaforma mobile" non stai dicendo che ti da fastidio ma stai accentuando il tuo disgusto! E quando aggiungi che "nessuno di noi voglia che al posto delle caratteristiche "lancitiedde" o delle barche a vela resti li in pianta stabile questo mostro" stai chiaramente dicendo che non vuoi vedere quella "cosa orribile", che tradotto, caro ingegnere, è lampante, per chi legge, interpretarlo come un fastidio al panorama che la tua abitazione ti dona... Anch'io sono un lavoratore, ho due figli, non ho avuto la tua fortuna di arrivare alla laurea ma, con tanti sacrifici, sono arrivato al diploma e, devo dirti, che, si, può dar fastidio alla vista una piattaforma che passa dalla mia bella costa, ma, personalmente, mi passa subito quando penso che tanti palermitani possono ancora portare il pane a casa. Non mi piace far polemica, voglio solo chiarire il mio pensiero dopo la piccola rettifica che hai fatto al tuo articolo (che ha, naturalmente, alzato il polverone perchè espresso maluccio) e ti auguro di trovare un contratto più stabile, magari, proprio alla Fincantieri.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento