← Tutte le segnalazioni

"Noce-Malaspina, stop ai rinnovi di carta di identità e pass Ztl per mancanza di punti metallici per graffatrici"

Alla sezione distaccata del Municipio Noce/Malaspina stop ai rinnovi di carta di identità e pass ZTL per mancanza di punti metallici per graffatrici Palermo, 1 agosto 2019 - Sembrerebbe una barzelletta, ma non lo è. Alla Sezione distaccata del Municipio Noce-Malaspina di Palermo, non rinnovano carte d’identità e pass Ztl per mancanza di punti metallici per graffatrici. Sì, la classica spillatrice che tutti abbiamo usato a casa o in ufficio. Così, non potendo “spillare” (o “graffare”) le pratiche per mancanza di puntine metalliche di ricambio, la delegazione comunale innalza bandiera bianca e incrocia le braccia: “È inaudito che possa verificarsi una tale circostanza, capace di arrecare gravissimi danni ai cittadini incolpevoli, i quali, vedendo i propri documenti in scadenza e recandosi presso l’ufficio competente, vedono negarsi il proprio legittimo diritto al rinnovo, rischiando, peraltro, sanzioni di vario tipo. Uno dei cittadini coinvolti ha tentato invano di contattare il servizio telefonico ‘Relazioni con il pubblico’ senza, tuttavia, ottenere risposta”, dichiara la portavoce del Circolo Perseo di #DiventeràBellissima Palermo, Valeria Cerniglia, testimone diretta dell’accaduto, la quale prosegue: “La responsabile della Sezione distaccata, raggiunta telefonicamente dai funzionari presenti, ha assicurato una pronta risoluzione del problema. Problema che, a parere di chi commenta, non avrebbe neanche dovuto manifestarsi”. Anche il Presidente del Circolo Perseo, Gabriele Dolce, interviene sulla vicenda: “Vigileremo affinché disguidi del genere, che hanno superato i confini del ridicolo, non arrechino ulteriori danni ai cittadini. Episodi del genere allontanano ulteriormente la gente dal rapporto di fiducia con le istituzioni”.

Claudio Zarcone

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Siamo arrivati al ridicolo

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento