← Tutte le segnalazioni

Altro

Aperture domenicali, la voce di un commerciante: "Anche noi vogliamo stare in famiglia"

Via Mendola, 57 · Oreto-Stazione

Ho letto che il presidente dei panificatori, a nome della categoria, ha chiesto al prefetto di consentire (su richiesta di non so chi) le aperture domenicali ai panifici, in modo di contrastare l'abusivismo. A parte il fatto, che se le forze dell'ordine sono riuscite in questo periodo di quarantena ad annientarlo non vedo motivo per cui non possa continuare a farlo, abbiamo accertato che gli utenti sono riusciti a comprare i loro beni alimentari e non, anche in giorni che non siano forzatamente la domenica, dimostrando che il pane, la carne, il pesce, la lampadina, la frutta e perfino il prezzemolo, non si deteriora o in un giorno e riuscendo perfino a sopravvivere se una' 'testa d'aglio''l a comprano il sabato.

Siamo stanchi di lavorare la domenica, e come qualsiasi italiano del Nord, ci fa piacere, la domenica, andare al mare, passeggiare in bici, prendere un gelato in centro di mattina, coccolarci e coccolare i nipotini. L'abusivismo c'è chi lo combatte per mestiere. La libertà non ha prezzo, ci voleva un virus per farcene accorgere. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • In questo periodo di crisi,sentire dire che la domenica vogliono restare a casa,è veramente un qualcosa di assurdo.Allora proponiamo di farli lavorare mezza giornata per tutta la settimana?

  • Il cameriere che le serve il gelato che andrà a gustarsi in centro, il bagnino che troverà in spiaggia e tutti quelli che lavorano per assicurarle i servizi 7 giorni su 7, secondo quanto ha scritto, hanno meno diritto di lei di essere liberi nei giorni festivi.

  • E hai ragione, solo che come al solito, i commercianti sono uno contro l'altro; vedi la ZTL.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento