← Tutte le segnalazioni

Altro

Mamma partorisce al Cervello e ringrazia il personale: "Avete dimostrato umanità"

Redazione

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di ringraziamento inoltrata al Villa Sofia-Cervello da una donna che è da poco diventata mamma di due gemelle.

Mi chiamo Nairan Castro e il 27 maggio di quest’anno, sono stata per la prima volta in una struttura pubblica precisamente all’U.O.S. Medicina Fetale e Diagnosi Prenatale di Villa Sofia-Cervello. Come si può immaginare ero intimorita e piena di pregiudizi, come la maggior parte delle persone, condizionata soprattutto dei luoghi comuni, personale sfruttato e sottopagato, quindi demotivato; e soprattutto in un momento così delicato e difficile, dovuto all’emergenza Covid.

Con grande sorpresa ho trovato dei professionisti coinvolti con il proprio lavoro (onestamente neanche mi sembrava una struttura pubblica), personale premuroso, cortese e mi sono sentita subito a mio agio ma soprattutto felice di ricevere le cure adeguate alle mie gemelle ancora in grembo, ho ricevuto un servizio superlativo. Vi faccio i miei sinceri complimenti a tutto il personale, vorrei ringraziare soprattutto a mio parere all’aspetto meno scontato: LA LORO UMANITÀ!! 

Sono particolarmente grata al dottor Picciotto, alla dottoressa Orlandi, alla dottoressa Cigna e alla dottoressa Marotta e a tutti gli altri membri di questo meraviglioso reparto. Il mio percorso con la Diagnosi Prenatale non è ancora finito e spero di poter ricambiare di forma concreta la professionalità, l’efficienza e l’umanità di tutto il personale.

Grazie di cuore.

Queste le parole del direttore generale di Villa Sofia Cervello, Walter Messina: “Ringraziamo la signora Castro per le significative espressioni di ringraziamento. Una conferma e un incoraggiamento per una unità operativa che offre un servizio importante, composta da eccellenti professionisti, in grado sempre di dare quelle risposte che gli utenti si aspettano”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Sig.ra Lorenda nn si deve stupire se ci sono pregiudizi nelle nostre strutture sanitarie visto che i governi passati hanno fatto di tutto per distruggere le strutture pubbliche per far arricchire le private. Felice del fatto che la neo mamma ha avuto un esperienza bellissima come del resto dovrebbe essere. Anche mia moglie ha partorito in una struttura pubblica e devo dire che il personale è stato veramente professionale...unica pecca ma questo nn è colpa del personale, che da padre potevo vedere mia figlia e mia moglie solo negli orari di visita. Diciamo che mi giravano un po gli zebedei ma lo capivo perché il reparto era di ginecologia e ostetricia....ma cmq...auguri alla neo mamma e un plauso all equipe medica

  • GRAVE che ci siano pregiudizi sulle nostre strutture pubbliche! Giusto per la gravidanza, momento alquanto delicato per la vita di una donna, giusto la struttura pubblica è quella più “completa” per ogni “varie ed eventuali”! Che possano leggere in tanti e possano imparare che abbiamo strutture eccellenti sia sotto il profilo professionale che umano! La vox populi non sempre è veritiera: per ogni eventuale disguido non si può generalizzare, usiamo il buon senso prima di parlare e soprattutto informiamoci bene su chi sono i medici facenti pante del reparto prima di emettere sentenze. Auguri alla signora Castro e benvenute alle piccole gioie di mamma e papà

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento