← Tutte le segnalazioni

Disservizi

A Palermo è tutto un'emergenza, anche morire

Via del Vespro · Montegrappa-Santa Maria di Gesù

Giorno 9 aprile dopo una lunga malattia mi nonna muore. Dopo ben 10 giorni tenuta in casa, il 18 aprile, la bara di mia nonna viene portata non al deposito, ma alla sala autopsie del Sant'Orsola (non c'è più neanche posto al deposito per le bare dei morti), in attesa che non si sa quando verrà trovata una degna sepoltura per seppellirla.

Dopo due giorni da essere entrata al cimitero di Sant'Orsola, l'ente chiede per ogni giorni passato a deposito in attesa di sepoltura 10 euro. Purtroppo non essendo noi facoltosi questo costo visto i presunti tempi per trovare un posto, risulta insopportabile per tutti noi La cosa triste che giorno 18 aprile ho visto bare in attesa di sepoltura del 27 marzo!!! Se potete cortesemente aiutare a portare alla luce questa emergenza loculi al cimitero di Sant'Orsola. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • che si debba pagare per il deposito delle salme è una vergogna. La mancata tumulazione evidentemente non è dovuta all'incuria dei parenti ma dal mal funzionamento dell'ente cimiteri. Anzi riterrei, visto il disagio arrecato ai parenti del de cuius, una indennità a loro favore a titolo di risarcimento .

    • Condivido il pensiero di Ettore. Dovrebbe essere l'ente camposanto a risarcire. Nessuno ha pensato che questo potrebbe essere un modo di fare cassa.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento