← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Scuola, diritto all'istruzione per gli alunni del plesso D'Angelo

Via San Lorenzo, 285 · Resuttana-San Lorenzo

Sono papà di una bambina che frequenta la 4 F del plesso D'Angelo, Direzione Didattica Alessandra Siracusa, in via San Lorenzo. Scrivo nella speranza che tra i lettori di PalermoToday possa esserci qualcuno dell'amministrazione comunale o chiunque possa aiutarci. Dal mese di Novembre 2020, il Plesso è stato chiuso per infiltrazioni d'acqua e dichiarato inagibile. La direzione didattica, in un primo momento, ha messo le classi in dad, in un secondo momento, ci ha trasferiti di in un altro plesso, in un terzo momento ci ha fatti tornare al D'Angelo rimediando una piccola classe (aula informatica) con turnazione di 7 bambini in presenza e il resto in dad. Poi, in un quarto momento, trasferiti di nuovo in un altro plesso. Insomma, dal mese di Novembre 2020, stiamo vivendo un vero dramma. Ad oggi la situazione è che, tutte le classi che frequentavano il Plesso D'Angelo, sono state trasferite forzosamente in un altro plesso, distante dalla zona. A motivo di questo trasferimento forzoso tutte le classi hanno manifestato al preside il disagio che le famiglie si trovano ad affrontare, soprattutto perchè la stragrande maggioranza è impossibilitata a raggiungere con mezzi propri il Plesso lontano da casa e, soprattutto in questo periodo di Covid, non possiamo nemmeno contare sui passaggi di amici e conoscenti o ancor peggio sui mezzi pubblici. ù

Nonostante molti genitori abbiano ufficialmente comunicato al Preside l'impossibilità di frequentare la scuola in un plesso lontano da casa, la direzione ci comunica che non vi è altra soluzione. Le classi vanno trasferite e basta, pur ritrovandosi notevolmente decimate. Nella classe di mia figlia, per esempio, si ritrovano a far lezione con 3/4 bambini tutti gli altri sono costretti a rimanere a casa!! Scrivo questa lettera con la certezza di rappresentare le tante famiglie che stanno vivendo questo dramma. All'emergenza Covid, già pesante di suo, per noi si è aggiunta  un'altra emergenza: siamo rimasti senza una scuola! Stiamo vivendo un'emergenza nell'emergenza. Ma non possiamo accettare che ai nostri figli venga negato il diritto all'istruzione. La scuola non può accontentarsi di una classe con 3/4 bambini che frequentano mentre tutti gli altri restano a casa privati del loro diritto all'istruzione.

Chiediamo che si faccia qualcosa per sollecitare il comune di Palermo ad iniziare i lavori di riparazione del plesso prima possibile. Sono già passati 2 mesi e mezzo. Il nostro desiderio più grande è che i nostri figli ritornino in presenza nella loro scuola, non in altri plessi e per giunta lontani. Rivogliamo la nostra scuola. Ma nel frattempo chiediamo che i nostri figli non vengano esclusi dalle lezioni e di poter usufruire almeno della dad in via eccezionale a motivo dell'emergenza (non solo Covid!!) che stiamo vivendo! La direzione didattica ci informa che non è tenuta ad autorizzare la dad per cui il risultato è che i bambini devono restare a casa senza fare lezione, privàti di un loro diritto, dalla scuola stessa. Un paradosso! I nostri figli stanno perdendo giorni di scuola preziosi. Stanno facendo settimane di assenze e questo non è accettabile! Da settimane la scuola si "accontenta" di far lezione ai 3/4 bambini che riescono a raggiungere il Plesso e sembra infischiarsene dei tanti che restano a casa. Non è giusto. Non è accettabile. Tutti hanno il diritto di poter fare lezione. Speriamo che presto qualcuno prenda in mano la situazione e ci restituisca la scuola

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • il Plesso ex D'Angelo... quanti bei ricordi... ! Cmq c'erano già filtrazioni di acqua decenni fa che non sono stati mai riparate. Si spostavano i bambini nelle classi più agibili ma tutto andava bene. Purtroppo la manutenzione non viene effettuata ogni anno e anzi, mi meraviglio, che la scuola è ancora con qualche classe accessibile .

    • Beata lei che ha dei bei ricordi. 😏🤨

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento