← Tutte le segnalazioni

Disservizi

"Troppi disagi per i vaccini a domicilio"

Dopo aver effettuato la prenotazione della vaccinazione contro il Covid il primo giorno utile (l'8febbraio) e aver avuto assegnato l'8 marzo dalle 11 alle 12 come fascia oraria per la vaccinazione a domicilio della mia mamma di anni 87 con invalidità 100% e legge 104, e dopo averla illusa per un mese intero che sarebbe stata finalmente vaccinata, siamo stati contattati il 6 marzo che la vaccinazione non sarebbe piu stata effettuata e che sarebbe stata spostata a data da destinarsi. Siamo stati lasciati in asso e non so piu cosa inventare alla mia mamma per tranquillizzarla che presto saremo contattati. Una vergogna.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Anche a me è successa la stessa cosa. Vaccino a domicilio prenotato il primo giorno utile per il 6 marzo dalle 12 alle 13 per mia madre novantenne. Dopo qualche giorno mi chiamano per sapere l'indirizzo di mia madre e poi ad inizio marzo mi chiamano e mi dicono che per problemi organizzativi devono riprogrammare la data del vaccino e che mi ricontatteranno. Mi chiedono un indirizzo mail a cui inviare la modulistica da firmare ( che comunque ho già scaricato dal sito) Chiedo più o meno quando se ne parla e mi dicono che non sanno nulla. Sono passati dieci giorni e non ho notizie; non so se passeranno giorni mesi o settimane e se provo a chiamare il numero dal quale mi hanno chiamato non risponde nessuno. Capisco che ci possano essere problemi organizzativi ma non capisco che non ci sia un riferimento a cui poter chiedere informazioni e che non venga detto nulla. Sapere se sarà domani tra una settimana o tra un mese già sarebbe qualcosa.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento