← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Tamponi anti Covid alla Fiera, il racconto: "Io positivo e lasciato senza assistenza"

Redazione

Riceviamo e pubblichiamo il racconto di un palermitano che si è sottoposto ai controlli anti Covid al drive in allestito alla Fiera del Mediterraneo. La redazione ha scelto di non pubblicare il nome della persona per tutelare la privacy sua e dei figli minorenni.

"Lunedì con la mia famiglia abbiamo deciso di sottoporci allo screening Covid mettendoci in fila in zona fiera del Mediterraneo per approfittare del drive in allestito da Asp e Comune. Dopo circa quattro ore di coda finalmente arriviamo al nostro turno ed effettuiamo i tamponi rapidi. Subito dopo, ci fanno accomodare nel parcheggio per aspettare il risultato. Immediatamente abbiamo una brutta sorpresa, in maniera brutale comunicano che i miei due figli minorenni sono positivi e che avrebbero dovuto fare il tampone molecolare nella postazione adiacente. A questo punto chiediamo se anche io e mia moglie siamo risultati positivi al tampone rapido e l'addetto, non dandoci una risposta affermativa o negativa, si limita a comunicarci che dato che siamo congiunti avremmo dovuto tutti fare il tampone molecolare. Così facciamo e ci viene detto che entro 3-4 giorni al massimo saremmo stati contattati dall'Asp per avere il risultato. 

Nonostante richiedessi un foglio o un documento che attestasse quantomeno il fatto di avere svolto l'esame, l'addetto al tampone molecolare non ci rilascia niente dicendo che ci saremmo dovuti mettere in autoisolamento in attesa di conoscere il responso dell'Asp che sarebbe arrivato in via telefonica o via email. Un po' perplessi e frastornati ci chiudiamo nuovamente in macchina e torniamo a casa.  Subito ci denunciamo al medico curante e al pediatra che ci fanno scrivere un'email dove spieghiamo quanto accaduto. Questa comunicazione è stata inoltrata all'Asp dai nostri medici curanti. Allo stesso tempo contattiamo la scuola dei miei figli per avvertirli della situazione ed immediatamente le classi dei due bambini vengono messe in quarantena. Abbastanza celermente l'Asp attraverso l'Usca competente predispone per tutte le due classi uno screening a 10 giorni dalla data della nostra denuncia. La scuola attiva subito la didattica a distanza.

Fino a qui sembra che tutto burocraticamente sia filato liscio. Venerdì, non avendo avuto ancora nessun responso per quanto riguarda l'esito dei nostri tamponi molecolari, abbiamo provato a contattare il centralino dell'Asp per avere notizie, e un addetta ci ha fornito il numero della nostra Usca competente pregandoci di chiedere direttamente in quell'ufficio. Abbiamo provato a chiamare più volte a diverse ore della mattina e del pomeriggio senza che nessuno rispondesse neanche al telefono.

Adesso ci troviamo a casa frastornati e spaventati; fortunatamente allo stato attuale sembriamo asintomatici, abbiamo contattato tutti i nostri familiari con cui abbiamo avuto dei contatti nei giorni precedenti i quali a loro volta hanno provveduto privatamente ad effettuare dei tamponi rapidi che sembrano essere risultati negativi. 

Naturalmente senza avere il responso del tampone molecolare non possiamo neanche attivare la procedura nell'applicazione Immuni per cercare quantomeno di allertare le persone che non conosciamo ma con cui casualmente siamo stati vicini per motivi di lavoro o di vita quotidiana.

La cosa che più mi dà fastidio è stata quella di non avere avuto rilasciato nessun foglio dopo lo screening effettuato in Fiera. Alle persone che risultavano negative veniva rilasciato un documento, a noi che stiamo risultati positivi e abbiamo fatto il tampone molecolare non è stato dato nulla, e a questo punto non so se è stato un errore dell'addetto o la procedura prevede proprio questo.

Vorremo capire qual è la procedura e la strada che i tamponi molecolari percorrono dalla Fiera ai laboratori di analisi. Abbiamo anche sentito dire che spesso si perdono per strada e la cosa ci fa davvero paura".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • siamo ancora all'età della pietra avevano tutto il tempo di organizzarsi, ci vuole un esposto alla procura, ci sono milioni di persone che fanno lo smartworking per questi casi, che fanno?

  • La stessa identica cosa, compresi i medoti brutali, è successa a me e mia moglie. Nessuno si è fatto vivo, al telefono non risponde nessuno, ne tantomeno rispondono alle mail. E la spazzatura aumenta. Una cosa è certa, quando scadranno i 14 giorni negativi o positivi usciamo. Poi vediamo di chi è la responsabilità.

  • Quando terminerete il percorso con l'asp, mi raccomando, fate passare un paio di giorni e poi di corsa per un altro test....consigliato come attività alternativa allo sport.

  • anche io ho lo stesso problema. Ne telefonata ne email e al telefono non rispondono. Come fare per avere esito del tampone molecolare fatto Martedì mattina ?

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento