← Tutte le segnalazioni

Altro

"Facciamo ripartire la clownterapia in Pediatria"

Redazione

Via Trabucco, 180 · Cruillas

In attesa di un segnale per la ripresa della clownterapia in pediatria, l’associazione "Chi ama la Sicilia" di Palermo si è resa disponibile a un confronto con le funzioni preposte, per valutare un’eventuale ripresa della attività di volontariato nei reparti pediatrici dell’ospedale Cervello.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Ugo Gravante
    Ugo Gravante

    Chi ama la Sicilia Da oggi l’ospedale Cervello-Villa Sofia di Palermo riapre le porte alle attività di Clownterapia Da oggi sarà nuovamente garantita la possibilità di svolgere attività di Clownterapia all’associazione Chi ama la Sicilia di Palermo nei reparti pediatrici e di lungodegenza del P.O. Villa Sofia. In data 22 luglio 2020, in seguito ad una richiesta di possibile ripresa della propria attività, l’associazione aveva ricevuto un primo riscontro scritto dalla DASOE- Direzione del Dipartimento Attività Sanitarie della Regione Sicilia. In data 30 luglio 2020 finalmente si raggiunge un accordo scritto con la Direzione Generale dell’azienda ospedaliera Cervello Villa-Sofia, che dispone una ripresa delle attività di volontariato secondo un preciso protocollo sanitario da osservare. Considerato il lavoro preparatorio che, in qualità di Presidente dell’associazione, dovrò svolgere in sinergia con la Direzione Generale dell’ospedale, l’effettiva ripresa totale dell’attività dell’associazione in ospedale partirà da settembre 2020. Ugo Gravante Presidente Chi ama la Sicilia Associazione di promozione sociale Palermo #chiamalasicilia

  • Avatar anonimo di Ugo Gravante
    Ugo Gravante

    Lettera aperta al Ministro della Salute Buongiorno Sig. Ministro Sono Ugo Gravante presidente dell’associazione Chi ama la Sicilia di Palermo, da oltre 10 anni dirigo un associazione di promozione sociale che si occupa a titolo volontario di Clownterapia presso i reparti pediatrici dell’ospedale Cervello di Palermo. Una settimana fa ho chiesto un incontro con il Direttore Generale dell’ospedale Cervello e con l’assessore alla salute Regione Sicilia per valutare una ripresa concordata e programmata della Clownterapia nei reparti pediatrici dell’ospedale. Non sono riuscito ad incontrare nessuno. La mia associazione dopo più di 10 anni di attività oggi si ritrova “bloccata” e gradirei un suo suggerimento per valutare la ripresa di questa nobile e importante attività collaterale alla quotidianità dell’ospedale. Mi risulta che l’ospedale è stato dichiarato Covid Hospital sino a fine anno 2020, ma è pur vero che oggi nella nostra regione Sicilia l’indice di contagio è per fortuna contenuto. Ritengo che la Clownterapia sia ad ogni modo una attività importante di sostegno morale per i piccoli degenti e per tutto il personale medico dell’ospedale. Resto in attesa di un suo cortese riscontro. Ugo Gravante Presidente Associazione Chi ama la Sicilia

  • Avatar anonimo di Ugo Gravante
    Ugo Gravante

    Nessuna replica alla richiesta di ripartenza della Clownterapia in pediatria. L’associazione Chi ama la Sicilia di Palermo una settimana fa, aveva chiesto un confronto con le funzioni preposte per valutare una ripresa delle attività di volontariato nei reparti pediatrici dell’ospedale Cervello. Ad oggi non c’è stata alcuna replica alla richiesta dell’associazione. I volontari dell’associazione restano a disposizione per la ripresa delle proprie attività in ospedale.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento