← Tutte le segnalazioni

Altro

23 Maggio, commemorazione e ipocrisia: "Ecco cosa è la mafia..."

Riceviamo e pubblichiamo

La cosa che odio di questa data è che tanta gente ipocrita riempie la propria bocca di gran belle citazioni e argomentazioni, ostenta una coscienza civica esemplare e rimpiange gli eroi che hanno dato la vita per la giustizia. Non ci rendiamo conto che mafia non è solo un'organizzazione criminale. Mafia è la sfacciataggine di quelli che "chi si fa i cazzi suoi campa 100 anni". Mafia è l'omertà insita in ognuno di noi che viene fuori quando vedendo una camurria per strada cambiamo marciapiede o ci giriamo dall'altra parte. Mafia è quando si fottono telefonini e portafogli alla luce del sole e incredibilmente nessuno vede mai niente. Mafia è l'arroganza di chi "fr***o un t'immiscare ca cinné puru pi tia".

Mafia è utilizzare toni minacciosi e parolacce quando non si hanno altri modi di argomentare. Mafia è quando compriamo l'erba al Massimo pensando di essere dei gran fighi, e in realtà li finanziamo. Mafia è la prepotenza di chi "hai un problema? Ci vediamo dopo e ne discutiamo a solo". Mafia è quando diamo un euro al posteggiatore abusivo, perché ci ha guardato la macchina. Mafia è frequentare negozi che poi sono costretti a pagare il pizzo, perché va a finire che protegge più il capo mandamento che lo Stato. Mafia è quando "io sto a Palermo, e tutta sta mafia non la vedo".

E su minchiate. Mafia è quando utilizziamo le grandi date per tentare di autoconvincerci di essere ottimi cittadini. Mafia non è solo un'organizzazione criminale, mafia è uno stato d'animo e un modo di vivere la vita che ognuno di noi, chi più chi meno, almeno una volta ha assunto. E se non siamo noi a contrastare le piccole quotidianità dove tutto ciò viene a galla, giornate come queste perdono totalmente di valore. Ché aveva ragione Borsellino, Falcone non era altro che "[...] il più testa di minchia di tutti… Uno che aveva sognato niente di meno di sconfiggere la mafia applicando la legge." Il 23 maggio ricordiamo grandi uomini, ma noi restiamo sempre piccoli piccoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Parole sante

  • Purtroppo devo concordare... la Mafia è un atteggiamento, un modo di fare, di essere, di relazionarsi che a Palermo, in un modo o in un altro, più o meno, viviamo tutti! Quando al panificio saltiamo la coda, quando negli uffici cerchiamo gli amici per risolvere il problema, quando non rispettiamo neanche il nostro spazio vitale portando a spasso il cane per i suoi "bisogni" sul marciapiede dall'altro lato della strada! Noi siamo la MAFIA recitava Gioè ne "I cento passi"... e forse è proprio vero! 

    • Concordo pienamente con te...Noi siamo mafiosi nel modo di essere, e le nostre bruttissime abitudini non cambieranno facilmente !!! Purtroppo viviamo in un contesto dove l'arroganza, la maleducazione e l'anarchia fanno da padrona e vuoi o non vuoi ti adegui al modo di essere degli altri per non lasciarti sopraffare. Mi auguro che nelle generazioni a venire qualcosa cambi... ma sicuramente sarà un cambiamento lentissimo...ci vorranno diverse generazioni per migliorarci !!!

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento