← Tutte le segnalazioni

Altro

La tragica fine di monsignor Bertolino, decapitato con una sega: "Intitolargli una strada"

Intitolare una strada a monsignor Lorenzo Bertolino, indimenticato parroco della Collegiata di Monreale per quasi un quarto di secolo, scomparso in circostanze drammatiche il 10 ottobre del 1995. È la proposta che lancio da monrealese.Monsignor Bertolino, allora 81enne, fu ritrovato decapitato nel suo appartamento, in periferia. Dopo i rilievi della Polizia Scientifica, prese corpo l' ipotesi del suicidio: si sarebbe ucciso usando una sega elettrica. Quelli che lo hanno conosciuto, però, lo portano ancora nel cuore.

A vent'anni dalla sua tragica scomparsa mi piacerebbe che il Comune di Monreale gli dedicasse una strada per renderlo sempre presente nella nostra cittadina normanna. Io lo ricordo come un parroco con un carattere un po' burbero, però con un cuore molto dolce. Un prete che è stato sempre vicino ai giovani e a tutti coloro che appartenevano a questa comunità un parroco sempre presente che si ricordava se qualcuno non andava a messa la domenica mattina e lo richiamava.Monsignor Bertolino era un grande organizzatore fino agli anni '80 delle varie celebrazioni pasquali come la cena degli apostoli e soprattutto la Via Crucis che si snodava per le vie del paese con i personaggi interpretati dagli stessi ragazzi della nostra parrocchia. Spero che il comune di Monreale accolga questa mia proposta e nel piu' breve tempo possa essere intitolata una strada a suo nome.Giuseppe Li Causi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Certo che è un suicidio. La motosega non si accende da sola. È proprio logico. Ahahahahahah

  • Mi domando se sia possibile che una persona riesca a decapitarsi con una sega elettrica, vorrei chiedere il parere di un criminologo, a me sembra più un omicidio che un suicidio.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento