Domenica, 19 Settembre 2021
Costume e Società

Nasce "Batèria Siciliana", la prima banda modulabile di tamburi a cornice del Ditirammu

Sotto la direzione artistica di Alfio Antico e con la conduzione di Giovanni Parrinello, raccoglie le esperienze didattiche di gruppo dei due musicisti insieme a quelle di Elisa Parrinello, direttore artistico del teatro

Un seme gettato a Palermo nel 2016, in occasione delle celebrazioni del Festino di Santa Rosalia, diventa oggi il progetto Batèria Siciliana che, sotto la direzione artistica di Alfio Antico e con la conduzione di Giovanni Parrinello, raccoglie le esperienze didattiche di gruppo dei due musicisti - unitamente a quelle di Elisa Parrinello, direttore artistico del Teatro Ditirammu - mettendo insieme allievi di diversa età e abilità, per dare vita ad un ensemble allargato e modulabile, presente in diverse città italiane.

Il progetto, accolto dal Ministero della Cultura - Direzione generale Spettacolo dal Vivo nella sezione “Festival, cori e bande” - si pone come studio didattico e formativo, per giovani e adulti, e ambisce a creare una “comunità in crescita” che vive negli incontri, nei concerti e nelle produzioni editoriali.

In quella occasione Alfio Antico, coinvolto dal Teatro Ditirammu nei festeggiamenti della Patrona della città, viene chiamato a raccogliere i pochi suonatori di tamburo a cornice sparsi in Sicilia per costituire una banda che accompagni il Carro Trionfale della Santuzza. La circostanza è l'occasione per mappare, in qualche modo, le presenze artistiche sul territorio, legate alle sonorità più antiche dell'Isola, e che fa nascere il desiderio di mettere “a sistema” tali figure nella forma di una “banda modulabile” in grado di esprimere e divulgare il sapere della tradizione, coniugato al presente e ai linguaggi musicali contemporanei, capace di produrre Spettacolo e Cultura.

Alfio Antico, Direttore Artistico di Batèria Siciliana e Maestro di Banda, è uno dei più influenti musicisti al mondo per quanto riguarda i tamburi a cornice, custode di un sapere unico che trae le origini dalla cultura pastorale siciliana in cui è cresciuto. Le sue conoscenze e le sue ricerche musicali lo hanno guidato nella lunga carriera di musicista, prima al fianco di Musicanova, con Eugenio Bennato, poi con Nuova Compagnia Di Canto Popolare e con alcuni dei più importanti cantautori, come Fabrizio De André, Lucio Dalla, Peppe Barra, Vinicio Capossela, Colapesce e, non ultimo, come artista solista, senza dimenticare le esperienze teatrali con la direzione di registi come Maurizio Scaparro, Jérôme Savary e nel mondo della danza con Georghe Iancu e Amodio.

Dalla sinergia e dalla condivisione artistica con questi grandi artisti deriva la scelta di condividere tutto il sapere, divenuto bagaglio professionale e personale, con le nuove generazioni che si stanno formando in questo ambito, un atto d’amore verso questa terra e la sua cultura.

Al fianco del Maestro di Banda simbolo della Sicilia - e come avrebbe potuto essere diversamente in questa circostanza - la stessa passione e il patrimonio ultra trentennale legato alle tradizioni popolari musicali siciliane, messo in campo dal Teatro Ditirammu, nato per volontà di Vito Parrinello e Rosa Mistretta, allo scopo di tutelare, diffondere e promuovere questo inestimabile patrimonio culturale.

Batèria Siciliana è anche un viaggio che esce dai confini siciliani e italiani nutrendosi dell’esperienza musicale maturata da Giovanni Parrinello, all'interno delle sezioni ritmiche delle scuole di Samba delle favelas di Rio De Janeiro, facendo incontrare tecniche e concetti organizzativi delle batèrie brasiliane con le antiche tradizioni bandistiche siciliane, dove protagonista è il tamburo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "Batèria Siciliana", la prima banda modulabile di tamburi a cornice del Ditirammu

PalermoToday è in caricamento