rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Costume e Società

Musicultura, torna della canzone popolare d'autore e da Palermo arriva in finale Vito

Assieme ai finalisti, i concerti al Teatro Persiani di Recanati vedranno protagonisti anche alcuni ospiti illustri come Enrico Ruggeri, Amara e Simone Cristicchi

Anche un palermitano tra i 18 finalisti di Musicultura, il celebre festival della canzone popolare d’autore che da 33 anni garantisce una vetrina trasparente ai nuovi talenti, contribuendo al ricambio artistico generazionale della canzone italiana di qualità. Si tratta di "Vito" di Palermo. 

Caspio di Trieste; Emit di Lodi; Iosonorama di Napoli; Isotta di Siena; Kamahatma di Trecate (Novara); Malvax di Modena; Cassandra Raffaele di Vittoria (Ragusa); Sandri di Cesena; Sara Loreni di Parma; Sofia Rollo di Lecce; Te quiero Euridice di Piacenza; TheMorbelli di Alessandria; Valeria Sturba di Bologna; Valerio Lysander di Roma; Martina Vinci di Genova; Y0 di Ravenna, Yosh Whale di Salerno e Vito, infine, sono il frutto di una selezione lunga e articolata, iniziata nel novembre scorso, dedicando tre mesi all’ascolto delle 2.172 canzoni in concorso (record assoluto di partecipazioni, ogni candidato propone due brani). Successivamente, 61 proposte sono state selezionate e convocate a Macerata, dove il mese scorso hanno sostenuto un’audizione dal vivo di fronte alla commissione d’ascolto e al pubblico che per dieci giorni consecutivi ha gremito il teatro Lauro Rossi.

Ora l’annuncio della rosa dei diciotto finalisti. “Per la prima volta abbiamo 18 finalisti anziché 16. È una licenza che ci siamo presi per dare un riscontro anche quantitativo alla qualità e alla varietà delle proposte che abbiamo ascoltato compiacere alle audizioni. - ha dichiarato il direttore artistico Ezio Nannipieri -. Quanto alle canzoni, temo che cercare di tratteggiarle per linee generali significherebbe fare loro un torto: direi che ciascuna ha un’indole ed una fragranza proprie che spero risulti bello andare a scoprire e gustare in prima persona". 

Gli artisti e le artiste che compongono la rosa dei finalisti saranno protagonisti di un’intensa due-giorni, il 3 e 4 maggio a Recanati. In programma al Teatro Persiani ci sono due concerti serali che Rai Radio 1, la radio ufficiale di Musicultura, trasmetterà in diretta a partire dalle 21.05, con John Vignola, Marcella Sullo e Duccio Pasqua alla conduzione. Assieme ai finalisti, i concerti al Teatro Persiani vedranno protagonisti anche alcuni ospiti illustri, hanno infatti assicurato la loro presenza Enrico Ruggeri, Amara e Simone Cristicchi, che vinse Musicultura nel 2005 e che insieme a Ruggeri, conduttore delle ultime tre edizioni del festival, è tra i membri delprestigioso Comitato di Garanzia della manifestazione. 

Le canzoni dei 18 finalisti andranno a comporre il cd compilation della XXXIII edizione, realizzato in collaborazione con Cni. Nel corso del mese di maggio, Rai Radio 1 accoglierà i brani nell’ambito della propria programmazione e parallelamente produrrà una serie di sei podcast dedicati all’approfondimento delle storie dei giovani artisti e artiste in concorso, disponibili on demand su Rai Play Sound. Alla proclamazione degli 8 vincitori si giungerà in base alle indicazioni di Musicultura che si riserva l’individuazione di due vincitori, ed alle scelte insindacabili del Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura, che designerà i restanti 6 vincitori.

Nell’edizione in corso il Comitato Artistico di Garanzia è composto da Vasco Rossi, Roberto Vecchioni, La Rappresentante di Lista, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Francesco Bianconi, Giorgia, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Sandro Veronesi, Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Gaetano Curreri, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Diego Bianchi, Teresa De Sio, Francesca Archibugi, Mariella Nava, Antonio Rezza, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Ron.

Gli 8 vincitori di Musicultura 2022 saranno protagonisti nel prossimo mese di giugno, assieme a importanti, stimati ospiti italiani ed internazionali, delle serate di spettacolo finali del Festival, all’Arena Sferisterio di Macerata, in diretta su Rai Radio 1. Lì sarà il voto del pubblico a eleggere il vincitore assoluto del Concorso, al quale andrà il Premio Banca Macerata di € 20.000. Verranno inoltre assegnati la Targa della Critica Piero Cesanelli (3.000 euro), il Premio Afi (3.000 euro), il Premio per il miglior testo (2.000 euro) e il Premio (10.000 euro) per la realizzazione di un tour, con il sostegno di Nuovo Imaie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musicultura, torna della canzone popolare d'autore e da Palermo arriva in finale Vito

PalermoToday è in caricamento