rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Costume e Società

Le Vie dei Tesori fanno una sorpresa alla città, un weekend in più per scoprire 10 luoghi "bestseller"

Una “coda” novembrina, da prenotare già sul sito, per chi ha ancora voglia di scoprire, per chi ha trovato alcuni siti gettonatissimi sempre con i turni pieni, per chi vuole godere ancora di bellezza

Sono dieci luoghi che hanno fatto il pieno di presenze e che non tutti sono riusciti a vedere durante il Festival. Dieci luoghi “bestseller” che apriranno le porte per un altro weekend delle Vie dei Tesori, sabato 6 e domenica 7 novembre. È la sorpresa finale del Festival a Palermo, che aggiunge così un altro weekend al suo programma. Alle visite nei dieci luoghi si aggiungeranno anche due visite teatralizzate e quattro passeggiate, repliche di tour sempre sold out sui Beati Paoli, i Florio, il Gattopardo, i Cavalieri e pellegrini. Comporranno una “coda” novembrina, da prenotare già su www.leviedeitesori.com. Per chi ha ancora voglia di scoprire, per chi ha trovato alcuni siti gettonatissimi sempre con i turni pieni, per chi vuole ubriacarsi ancora di bellezza. 

In quattro luoghi le visite saranno come di consueto su prenotazione, con la possibilità per i non prenotati di presentarsi sul posti e di entrare solo nel caso restino posti liberi. Sono la Casa Massonica, il “tempio” ricco di simboli dove si riuniscono “i fratelli”(aprirà domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30); poi la Casina Cinese, lo sfarzoso buen retiro di Ferdinando e Carolina realizzato secondo il gusto esotico del tempo, che aprirà sabato dalle 10 alle 17.20; e i due amatissimi luoghi legati all’acqua, i serbatoi di San Ciroe le sorgenti del Gabriele, quest’anno sempre sold out, che si potranno visitare sia sabato che domenica dalle 10 alle 16.30.

Negli altri luoghi visite con i coupon senza prenotazione: basterà andare agli ingressi e mettersi in fila per fare la visita: sono l’ex Palazzo dei Valguarnera, (sabato e domenica dalle 10 alle 17.20), il complesso di Santa Caterina (due visite diverse alla chiesa sontuosa e al monastero), sabato e domenica dalle 10 alle 17.30.

Il sito in assoluto più amato dal pubblico, Palazzo Costantino,sarà visitabile con orario continuato, nei due giorni dalle 10 alle 21, e così anche l’appena restaurato palazzo Oneto di Sperlinga, ambedue concessi al Festival dal mecenate Roberto Bilotti. Apre le porte la Vignicella della Real Casa dei Matti, il luogo dove è stato allestito un vero e proprio museo sulle esperienze terapeutiche del secolo scorso, aperta sabato e domenica dalle 10 alle 17.30. Infine per Villa Pottino, apertura sabato dalle 10 alle 17, ma si potrà anche partecipare alla visita teatralizzata (domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17) quando Stefania Blandeburgo farà rivivere zia Mimmi, l’ultima abitante della dimora. L’altra visita in costume sarà a Palazzo Alliata di Villafranca, domenica alle 17 e alle 18.30.

Per quel che riguarda le passeggiate,si potrà andare sulle tracce del Gattopardo, tra le due dimore del Principe, sabato alle 10.30; ripercorrere le tappe dei segretissimi Beati Paoli sabato, alle 17; seguire l’antico itinerario dei cavalieri e dei pellegrini, domenica alle 10.15 oppure correre sulle tracce dei Florio, scoprendo come nacque il loro impero economico nella Palermo dell’800: sarà domenica alle 10.30. Tutto prenotabile su www.leviedeitesori.com. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Vie dei Tesori fanno una sorpresa alla città, un weekend in più per scoprire 10 luoghi "bestseller"

PalermoToday è in caricamento