Foto di Letizia Battaglia con due bambine per lo spot Lamborghini a Palermo: è polemica

Gli scatti pubblicati sul profilo Facebook della nota casa automobilistica realizzati dalla reporter palermitana tra piazza Pretoria e piazza San Domenico, hanno fatto storcere il naso al mondo del web: "L'accostamento tra le bambine e l'auto di lusso è di cattivo gusto"

Scoppia la polemica per le foto di Letizia Battaglia che ritraggono due bambine a Palermo e, sullo sfondo, una Lamborghini. La campagna  pubblicitaria si chiama “With Italy, for Italy”. Tra gli scatti fatti in giro per il Paese e che la casa automobilistica ha scelto per raccontare l'Italia in una sua personalissima dichiarazione d’amore ci sono anche quelli della fotoreporter palermitana. A Letizia Battaglia, una delle voci più autorevoli del panorama fotografico internazionale, è stato commissionato un cameo che reinterpretasse - attraverso il linguaggio Lamborghini - la sua città natale, Palermo.

Gli scatti pubblicati sul profilo Facebook della casa del toro ritraggono una bambina in compagnia di una Aventador Svj gialla tra piazza Pretoria e piazza San Domenico. "Valorizzare gli angoli di una città meravigliosa, una città che è come una bambina piena di sogni e speranze - si legge sui social di Lamborghini -. Letizia Battaglia ha ritratto la sua Palermo assieme alla nostra Aventador Svj. E lo ha fatto in una maniera meravigliosa".

lamborghini letizia battaglia 1-2

Foto che però non sono piaciute al popolo di internet che ha subito sollevato un polverone intorno al post. "Ci sono altri modi per valorizzare la bellissima Palermo... certamente non l'accostamento tra le bambine e l'auto di lusso, che trovo di cattivo gusto" scrive un utente. "Anni di studio e di conoscenza sulle nostre città, ci hanno restituito l'immagine di un'isola fiorente e importante sin dall'epoca precedente alla colonizzazione greca, che, con la sua magnificenza, è quella più nota anche ai non addetti all'ambito storico-artistico-archeologico, e vedere tutto ridotto ad uno scorcio anonimo di una Palermo in bianco e nero, con ragazzine ammiccanti e macchinoni è un'oltraggio alla nostra storia millenaria. Inaccettabile. Per non parlare del messaggio che passa da quelle foto" ribatte un altro. 

“With Italy, for Italy” di Lamborghini 

Venti tra i maggiori talenti della fotografia italiana intraprenderanno un viaggio alla scoperta della bellezza, dell’unicità e dell’eccellenza di venti regioni italiane insieme ad altrettante Lamborghini, a sottolineare il momento di ripresa che sta vivendo il nostro Paese dopo l’emergenza Covid-19, valorizzandone la straordinaria ricchezza.

La direzione artistica è stata affidata a Stefano Guindani, noto fotografo di moda e lifestyle, che ha curato insieme a Lamborghini la fase di scouting, selezione e briefing. Il team diretto da Guindani include svariati artisti: fotografi del mondo della moda, dello streetstyle e del design (Piero Gemelli, Vincenzo Grillo e Guido Taroni), fotoreporter (Gabriele Micalizzi, Fulvio Bugani, Alessandro Cinque), documentaristi (Gabriele Galimberti, Marco Casino, Camilla Ferrari), oltre a fotografi sociali (Mattia Balsamini, Roselena Ramistella), di architettura (Valentina Sommariva), d’arte (Anna di Prospero) e del mondo automotive (Wolfango Spaccarelli e Davide de Martis), una fotografa del settore musicale (Chiara Mirelli), un creative director e un content creator legati al mondo di Instagram (Simone Bramante e Marco Valmarana), fino ad arrivare alla nuova stella della fotografia di paesaggio (Alberto Selvestrel), segno dell’investimento di Lamborghini sulle future generazioni. 

La precisazione di Lamborghini   

"Questi scatti di Letizia Battaglia rientrano all’interno del nostro progetto 'With Italy, for Italy', iniziativa che nasce come atto di amore di Lamborghini per il suo Paese, per sostenerne il rilancio in un momento di grandi sfide come quello attuale - precisa Lamborghini in una nota inviata alla redazione di PalermoToday -. Abbiamo fortemente voluto Letizia Battaglia nel team dei 21 fotografi italiani perché condividiamo i suoi valori e il senso di responsabilità che ha da sempre espresso nelle sue opere. Quando abbiamo deciso di coinvolgerla eravamo consapevoli della forza e della potenza delle sue immagini; lei che, nella sua lunga carriera come fotografa, ha trattato temi di attualità e sempre molto delicati. Ma, per chi la conosce, è ben rinomato che la sua arte ed i suoi soggetti sono fortemente incentrati sui ritratti di giovani figure femminili, che per lei rappresentano una visione di sogno e di speranza. Alla stessa maniera, e seguendo il percorso del progetto fotografico, ha deciso di interpretare la sua amata Palermo insieme a una Lamborghini. Auto che, in questa campagna, diventa un oggetto accessorio e non la protagonista, elemento importante ma pur sempre di supporto, a conferma dell'eccellenza e della bellezza dell'Italia, elementi immortalati dai fotografi coinvolti. Ed è proprio questo che la Battaglia ed i suoi 20 colleghi hanno fatto nei loro molteplici scatti: inserire una vettura, simbolo di eccellenza del nostro Paese, come elemento italiano nello scenario di contesti straordinari. Anche per Palermo è stato così: riprendere, in alcune istantanee, le bellezze di una città unica nel suo genere. Palermo per Letizia Battaglia è vista come le bambine dei suoi scatti nella speranza di rinascita e dell’avvento di un mondo nuovo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento