rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Costume e Società

Un po' di Palermo a Sanremo Rock, gli Arrockati volano in finale con la canzone "Vivi"

Il brano con cui accedono alla seconda fase della selezione, lasciandosi alle spalle oltre dodicimila altre proposte, esce sulle piattaforme digitali oggi

Gli Arrockati - la band palermitana composta dal cantante e compositore Fabrizio Laudicina, il chitarrista Marco Misia, il tastierista Pietro Alfonso, il bassista Nicolò Lo Bello, il batterista Alessio Cavarretta e il fonico Ugo Di Leo - sono tra gli otto finalisti regionali di Sanremo Rock, il contest nazionale nato come “costola” del più noto Festival della canzone italiana, diventato oggi un brand storico che ha portato al successo tantissimi "Big" di oggi (da Ligabue ai Litfiba, dai Tazenda ai Bluvertigo e i Denovo di Mario Venuti e Luca Madonia). Il brano con cui accedono alla seconda fase della selezione, lasciandosi alle spalle oltre dodicimila altre proposte, s’intitola “Vivi” ed esce sulle piattaforme digitali venerdì 21 maggio.

"L’idea di scrivere Vivi è arrivata durante il lockdown dello scorso anno - racconta Laudicina, il cantante della band -. Tra gennaio e febbraio Radio Italia aveva lanciato un concorso sulla sicurezza stradale e il vincitore si sarebbe dovuto esibire sul palco di Radio Italia, appunto, nel loro megaconcerto annuale. Di lì a poco la situazione sanitaria purtroppo è degenerata, e a quel concorso non abbiamo più partecipato. Ma ormai avevamo scritto quel brano. E mentre decidevamo di comporne altri abbiamo iniziato a pensare cosa fare con Vivi». A marzo di quest’anno è arrivata l’idea di iscriverlo a Sanremo Rock, «ma non immaginavamo nemmeno lontanamente di superare la prima scrematura".

Vivi racconta di un incidente stradale ponendosi "dalla parte di chi l’incidente lo causa per disattenzione, e purtroppo ci rimette la vita - spiega Laudicina - . Ho cercato di immaginare quest’anima che esce dal corpo, rivivendo quel momento e facendosi sopraffare da un senso di impotenza gigantesco. È un’esortazione alla prudenza stradale in chiave pop, con richiami dance, trascinata dalla chitarra di Marco Misia e dalla batteria di Alessio Cavarretta".

"Le finali regionali di Sanremo Rock si svolgeranno tra luglio e agosto - conclude il cantante - chi le supererà passerà direttamente alle finali nazionali. È un’emozione enorme avere superato già questo primo scoglio. Noi stiamo continuando a provare, ma anche a scrivere, perché il prossimo passo è sicuramente un album a nome Arrockati, il nostro primo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un po' di Palermo a Sanremo Rock, gli Arrockati volano in finale con la canzone "Vivi"

PalermoToday è in caricamento