Sabato, 16 Ottobre 2021
Costume e Società

Cooking quiz, sfida tra gli alberghieri d'Italia: in finale anche una scuola palermitana

Le classi 4°De Enogastronomia, 4°Bs Sala-Vendita e 4°Ap Pasticceria dell'istituto Pietro Piazza si sono aggiudicate un posto alla finalissima nazionale di maggio, dove in rappresentanza del proprio istituto dovranno “battersi” contro le migliori classi italiane

Un concorso didattico nazionale che sta coinvolgendo circa 100 istituti alberghieri e oltre 20.000 studenti in Italia vede in finale anche l'istituto professionale Pietro Piazza di Palermo. La scuola palermitana è stata infatti protagonista del "Cooking quiz", un progetto - quest’anno in versione digital - che da gennaio sta coinvolgendo gli moltissimi alberghieri italiani e che terminerà a maggio con la finalissima nazionale. 

Gli studenti palermitani hanno ottenuto grandissimi risultati durante la gara: merito dello chef docente di Alma Valerio Cabri, di Stefano Venturelli, restaurant manager di Alma e di Fulvio Vailati chef-docente di Alma e di Alvin Crescini, relatore e presentatore del contest i quali hanno saputo catturare e coinvolgere gli studenti per tutta la durata degli appuntamenti. Dopo una prima parte di didattica, gli studenti si sono misurati attraverso il quiz che contraddistingue il progetto: un metodo divertente per imparare e sondare il livello di apprendimento. 

Le classi 4°De Enogastronomia, 4°Bs Sala-Vendita e 4°Ap Pasticceria si sono aggiudicate un posto alla finalissima nazionale di maggio, dove in rappresentanza del proprio istituto dovranno “battersi” contro le migliori classi di tutta Italia. Grande soddisfazione per il professore Salvo Reginella coordinatore del progetto.

Cooking Quiz, per il suo valore didattico, formativo ed etico è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e del Turismo ed è il progetto didattico adottato dalla Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri di Italia Re.Na.I.A.

Una novità della quinta edizione è il focus dedicato alle buone norme di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio, plastica, vetro e acciaio che vengono utilizzati ogni giorno in cucina, grazie alla collaborazione dei consorzi nazionali per la raccolta, il recupero e il riciclo degli imballaggi. 

Vaschette e pellicole in plastica, bottiglie e vasetti in vetro, scatolame in acciaio, vaschette e foglio in alluminio, sono solo alcuni esempi degli imballaggi che noi tutti usiamo ogni giorno in cucina, non soltanto per preparare al meglio i nostri piatti ma anche per conservare e proteggere il cibo. Grazie agli imballaggi in vetro, acciaio, alluminio e plastica, infatti, si combatte lo spreco alimentare e il nostro cibo dura di più. I Consorzi Nazionali che partecipano al "Cooking quiz" garantiscono l’avvio al riciclo di tutti questi imballaggi, consentendo un enorme risparmio di materia ed energia, e rendendo il nostro Paese un esempio virtuoso in tutto il mondo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooking quiz, sfida tra gli alberghieri d'Italia: in finale anche una scuola palermitana

PalermoToday è in caricamento