Domenica, 13 Giugno 2021
Scuola

Studenti universitari fuori sede, Palermo è la città più economica

Secondo l’Ufficio Studi di Immobiliare.it in Italia si spendono in media 416 euro. Le cifre richieste per una singola oscillano tra i 528 euro di Milano ai 199 del capoluogo siciliano

Tra poco ricominceranno le lezioni all'università e migliaia di studenti fuori sede sono già alla ricerca di un alloggio. Secondo l'Ufficio Studi di Immobiliare.it, nelle 14 città più frequentate dai fuorisede i prezzi per gli affitti sono in aumento per il terzo anno consecutivo. Per una stanza singola si spendono mediamente 416 euro al mese, ossia il 4% in più rispetto allo scorso anno e addirittura il 9% in più in confronto con tre anni fa. Palermo e Catania si confermano le più economiche per le locazioni dei fuori sede. Se però nella prima i prezzi delle stanze sono aumentati di circa il 10%, nella seconda gli alloggi risultano più economici dell’anno scorso, con costi ribassati del 2%. Le cifre richieste per una singola in Italia oscillano tra i 528 euro di Milano ai 199 di Palermo.

"Negli ultimi anni abbiamo osservato una costante crescita della domanda di stanze e posti letto in affitto – dichiara Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it – Se un tempo era prerogativa degli universitari fuori sede, l’Home Sharing ha guadagnato popolarità anche fra i lavoratori, non solo come forma di risparmio ma come nuovo stile di vita giovane e alla moda. Ne è conseguito un aumento dei prezzi delle locazioni, a cui, riducendo la quota di sommerso, hanno contribuito anche misure come il canone concordato e la cedolare secca". 

Come negli anni passati, Milano si conferma la città più cara: il costo medio di una singola è di 528 euro al mese, ossia il 4% in più rispetto allo scorso anno. Crescono di più i costi per l'affitto di un posto letto in doppia: la spesa media è di 388 euro, il 12% in confronto al 2016. Per chi sceglie quartieri più trendy come i Navigli o Porta Nuova, il budget sale considerevolemente e si superano i 610 euro per una stanza singola. 

A Roma i prezzi delle singole sono rimasti stabili rispetto all'anno precedente. Per un posto letto da soli servono in media 439 euro, mentre anche nella Capitale sono aumentati prezzi delle doppie: 333 euro al mese, l'11% in più in confronto al 2016. Vivere nel centro storico o nei quartiere più vicini alle università fa lievare i costi: fino a 500 euro per una singola. 

Firenze è la città che quest'anno ha visto aumentare più di altre i prezzi: per una singola si spendono 401 euro, mentre per un posto letto in odppia 284, con aumenti rispettivamente del 13% e del 14% rispetto al 2016.  A Bologna si è registrato un aumento di circa l'8,5% dei costi. I fuorisede spendono una media di 355 euro al mese per una singola e 260 per un posto in doppia.  Prezzi stabili a Torino, dove per una camera si spende mediamente 344 euro. A Siena sono il costo di una singola è aumentato del 2%: per una singola si spendono 336 euro e 245 per una doppia. Aumenti anche a Venezia: +6% per le singole (333 euro) e +10% per un posto in doppia (252 euro). Superano di poco i 300 euro i costi per le singole a Napoli, Pisa e Pavia; ma nel capoluogo partenopeo si è assistito a un maggiore aumento dei prezzi delle doppie, +14% in un anno (240 euro al mese).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti universitari fuori sede, Palermo è la città più economica

PalermoToday è in caricamento