rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Scuola Mezzomonreale-Villa Tasca

Il liceo scientifico Rutelli approda a una Marina di libri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A conclusione dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO ex Alternanza Scuola Lavoro), tredici studenti di III A e III B del Liceo Scientifico “M. Rutelli” di Palermo, guidati da Carlo Saladino Editore e dalle tutor interne Maria Rosaria Meli e Gabriella Sardo, accompagnati alla scoperta dei processi di creazione del libro, si sono cimentati nella stesura di racconti brevi, partendo ciascuno da un incipit diverso. L’autore degli incipit è l’attore palermitano Luigi Lo Cascio che nel suo romanzo “Ogni ricordo un fiore”, pubblicato nel 2018, ci presenta oltre duecentoquaranta incipit di altrettanti possibili romanzi. Così, i nostri studenti hanno provato a dare una voce e un volto ai personaggi in cerca di una loro storia.

E siccome tutti i racconti, oltre ad avere uno sfondo unico, la Sicilia, sono accomunati anche dal dolore e, spesso, anche dalla morte, si è voluto sottolineare il disagio che si annida in queste giovani anime attraverso un titolo significativo, “Bianco non è il dolore”, su una copertina dallo sfondo nero. Può un esercizio di scrittura creativa squarciare il silenzio e far luce sul mondo interiore di tredici adolescenti? È un universo complesso e tormentato, quello che viene fuori dai loro racconti. Come ha ben evidenziato il Dirigente Scolastico, prof.ssa Giovanna Ferrari che ha curato la postfazione del libro: “Sembra di poter cogliere, dallo spaccato di queste giovani menti, l’amore – innanzitutto – per un paesaggio siciliano, cittadino, paesano o campagnolo, che non rimane sullo sfondo, ma interagisce con i personaggi, a volte anche contrapponendo la sua apparente serenità al turbamento dell’io narrante.

Per il resto fa da protagonista il cambiamento improvviso di ritmi di vita consolidati e routinari. Nell’universo noto irrompe di volta in volta un omicidio, la mafia, una morte improvvisa, l’ansia notturna, un incidente, la pena per una violenza perpetrata sugli animali, l’abbandono della famiglia da parte di un genitore. E l’anima ogni volta accusa lo strappo, prova a metabolizzarlo, ma non sempre ci riesce ed è così che la narrazione si dipana a scatti emotivi, talora laceranti, per proporre quasi sempre un finale non concluso, suggerito, dicotomico o anche classicamente atteggiato ad ἀπροσδόκητον (aprosdóketon) inatteso e suggestivo.” Il libro è già presente alla Marina di libri - importante festival del libro palermitano che da tredici anni dà spazio all’editoria indipendente - presso lo stand n. 61 di Carlo Saladino Editore. Anche quest’anno l’evento si svolgerà al Parco Villa Filippina (piazza San Francesco di Paola, 18) dal 9 al 12 giugno 2022. Inoltre, venerdì 17 alle ore 16.30 p.v., nei locali dell’aula magna dell’I.S.S. “M. Rutelli” il libro verrà presentato alle famiglie dei giovani scrittori, ai docenti delle due classi e a coloro che vorranno prendervi parte. Gabriella Sardo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il liceo scientifico Rutelli approda a una Marina di libri

PalermoToday è in caricamento