rotate-mobile
Scuola Brancaccio

La scuola Cavallari insieme per il popolo ucraino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ancora una volta la scuola Cavallari si distingue per il contributo a progetti umanitari ed iniziative di solidarietà: un consistente sostegno destinato, questa volta, alle popolazioni Ucraine. Nei giorni che precedono la Pasqua la scuola, si occuperà di raccogliere e smistare i beni di prima necessità donati dalla comunità a favore delle popolazioni interessate. A questi si accompagnano, disegni, lettere e ogni altro manufatto dei piccoli dell’istituto che vogliono, a loro modo, esprimere un gesto affettuoso, a famiglie e coetanei che stanno vivendo la tragedia del conflitto.

La scuola Cavallari, diretta dalla Professoressa Margherita Maniscalco, non si tira mai indietro quando si tratta di aiutare e con lei il personale e tutta la comunità che ogni volta si spende perché le iniziative siano portate al massimo dei risultati. Questa volta, l’iniziativa parte dei genitori ed in particolare dalle mamme del Consiglio di Circolo, che con spirito di sacrificio ed abnegazione si sono adoperate perché la raccolta andasse a buon fine, anche realizzando un video per invitare la comunità a dimostrare solidarietà ad un popolo martoriato e vittima di una guerra, senza pietà. E proprio a chiudere questa iniziativa, che vede coinvolta l’intera comunità educante, il dirigente ricordando che “La Pasqua è speranza … simbolo di rinascita” i gesti di umanità rimarcano l’importante fatto che, nonostante tutto, non abbiamo ancora perso la nostra natura: collaborativa e solidale.

Patti Veruska

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola Cavallari insieme per il popolo ucraino

PalermoToday è in caricamento