All'Ascione incontro sull'Oreto, il fiume dei palermitani

Agrumi, profumi intensi e colori caldi. Una Palermo verde di suggestiva bellezza la Conca d'Oro che ora non è più, sepolta in gran parte dal cemento. L'Oreto il suo fiume, irriconoscibile a tratti, inquinato da scarichi fognari e rifiuti che deturpano, ostacolano ma non arrestano il suo corso. Iniziative e progetti di riqualificazione ambientale si sono susseguiti nel tempo. Recente e di una certa risonanza la campagna di sensibilizzazione del Comitato Salva L’Oreto che ha candidato il fiume al concorso Fai “I luoghi del cuore”. E oggi? "E' ancora possibile parlare di un futuro per l'Oreto?".

Molti gli interrogativi aperti che hanno chiuso gli interventi e i contributi del seminario "Controcorrente: Oreto, fiume dei Palermitani" di giorno 15 all'Ascione, di professori universitari, esperti ambientali, rappresentanti di associazioni attive sul territorio, semplici cittadini che da anni si spendono per la rinascita e la valorizzazione del fiume e la sua valle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' dal 2002 che l'istituto cura attività di monitoraggio degli aspetti che lo caratterizzano. Flora, fauna, qualità e monumenti che insistono lungo la sua asta fluviale sono stati e continuano ad essere oggetto di attività di ricerca e di approfondimento da parte degli alunni, affinché possano riappropriarsi del loro fiume". Commenta così la docente Pina Spoto, tra gli organizzatori dell'incontro-dibattito con gli studenti, ringraziando calorosamente Salvatore Bucchieri ,Sergio Calabrese,Giovanni Guadagna,Gisella Liuzzo, Salvo Pasta, Vanessa Rosano, Maria Scilabra, Eugenio Cottone e Silvano Riggio, voci protagoniste di "un convegno che fa da ponte tra passato e futuro, scuola e università, indifferenza e interesse, abbandono e riappropriazione consapevole dell'Oreto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

  • Va in caserma e confessa un delitto, trovati i resti di una donna a Monte Pellegrino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento