Vaccini antinfluenzali per i bimbi: dove andare e cosa fare

Il vademecum della Rete Civica della Salute, in collaborazione con l’Asp, stilato dopo i disagi che si sono verificati in alcuni centri vaccinali

Procedure chiare e univoche per accedere alla vaccinazione antinfluenzale in età pediatrica e aprire canali di comunicazione con le famiglie, disorientate dal susseguirsi di comunicati diversi. Sono stati questi i temi al centro del dialogo tra l’Asp e l’articolazione
palermitana della Rete Civica della Salute, progetto voluto dall’assessorato regionale alla Salute per avvicinare i cittadini al mondo della sanità.

Dopo le notizie dei disordini all’esterno di alcuni centri vaccinali, varie segnalazioni dei cittadini e un susseguirsi di note ufficiali da parte dell’azienda sanitaria, il riferimento civico per la Salute accreditato nel Comune, Emilia Germanà Pistone, ha chiesto al comitato consultivo aziendale dell’Asp un chiarimento sulle procedure per l’accesso al servizio. Il frutto della collaborazione avviata a partire dalle segnalazioni è un vademecum con indicazioni chiare e contatti diretti dei centri vaccinali per informazioni e prenotazioni.
Per accedere al vaccino antinfluenzale per under 16, le famiglie possono recarsi direttamente, senza prenotazione, ogni sabato mattina negli ambulatori "Pietratagliata", "Pallavacino" e “Settecannoli”, dalle 8:30 alle 13:30. I minori entreranno nella struttura accompagnati da un solo congiunto, si potrà accedere solo se muniti di mascherina.

Inoltre, dal 29 ottobre, i genitori possono chiedere che ai propri figli venga somministrato il vaccino antinfluenzale nel corso di qualunque altra vaccinazione in programma nei nove centri vaccinali di Palermo (Pallavicino, Aragonesi, Pietratagliata,Settecannoli, Arenella/Albanese, Arcoleo, Casa del Sole, Turrisi Colonna/Cusmano e l'ambulatorio vaccinale per i viaggi internazionali di via Carmelo Onorato 6) o all’Ambulatorio di via Massimo D’Azeglio. In questo caso, però, per accedere ai servizi è obbligatoria la prenotazione via email, secondo i contatti indicati di seguito: Centri vaccinali Pallavicino e Arenella vaccinazioni.pallavicino@asppalermo.org, vaccinazioni.arenella@asppalermo.org (informazioni allo 091.7032379 – 091.7032382); Aragonesi e Monreale vaccinazioni.aragonesi@asppalermo.org, vaccinazioni.monreale@asppalermo.org (tel
091.7034845); Pietratagliata e Casa del Sole vaccinazioni.pietratagliata@asppalermo.org, vaccinazioni.casadelsole@asppalermo.org (tel 091.7034698, 091.7034699); Settecannoli e Turrisi Colonna  vaccinazioni.settecannoli@asppalermo.org, vaccinazioni.turrisicolonna@asppalermo.org (tel 091.7034590); ambulatorio di via
Massimo D’Azeglio vaccinazioni.liberta@asppalermo.org; Arcoleo vaccinazioni.guadagna@asppalermo.org (tel 091.7037237); Belmonte Mezzagno tel 091.7036416; Villabate vaccinazioni.villabate@asppalermo.org (tel 091.7032285).

"Invitiamo le famiglie ad attenersi alle indicazioni, senza sostare più del necessario fuori dai centri, per evitare assembramenti. In Sicilia – sottolineano Paolo Rugolo, coordinatore provinciale della Rete Civica per la Salute, e Paolo La Placa, presidente del comitato
Consultivo Aziendale dell’Asp – l’epidemia influenzale è prevista tra la fine di dicembre e i primi giorni di gennaio per cui fino a fine anno c’è tutto il tempo di vaccinarsi. Inoltre, mentre per gli adulti il servizio è temporaneamente sospeso a causa di ritardi nella fornitura delle dosi da parte delle case produttrici, per la popolazione pediatrica l’Asp ha assicurato che la vaccinazione antinfluenzale proseguirà senza sosta".

"Questo vademecum è l’esempio di come l’alleanza tra cittadini e pubblica amministrazione possa essere determinante – conclude il coordinatore della Rete Civica della Salute, Pieremilio Vasta – soprattutto su temi estremamente concreti e attuali, su cui
c’è molta confusione nell’opinione pubblica. I Riferimenti Civici e i Comitati consultivi aziendali all’interno delle Asp, in quanto organismi di rappresentanza civica, sono gli strumenti operativi su cui poggia il lavoro della Rete che fin dalla nascita si basa su un
volontariato civico consapevole non solo del diritto alla tutela della salute ma altrettanto del dovere di supportare il Servizio Sanitario quale ‘bene comune’. Il nostro auspicio è che sempre più cittadini collaborino al progetto, diventando Riferimenti Civici dei loro territori o
anche semplici cittadini Informati, registrandosi sul sito www.retecivicasalute.it".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento