Martedì, 27 Luglio 2021
Salute

A Palermo il congresso della Società italiana di psicologia di comunità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si terrà a Palermo dal 7 al 9 giugno 2018 la XII edizione del convegno nazionale della Società italiana di psicologia di comunità dal titolo “Comunità Imperfette - Dalle dinamiche disgregative al decision making comunitario". “Il tema del convegno è quello delle comunità imperfette, piene di contraddizioni anche laceranti, tanto da far riflettere professionisti diversi sulla possibilità di gestire le criticità che
le nostre comunità territoriali affrontano, sperimentando strategie di decision making di tipo comunitario”, afferma Gioacchino Lavanco (responsabile scientifico dell’evento).

Il 7 giugno, alle 15 presso il complesso monumentale dello Steri si terrà la sessione di apertura. A partire da giorno 8 giugno i lavori si sposteranno presso l’edificio 16 di viale delle Scienze, all’interno del campus universitario, dove avranno luogo le tavole rotonde, le sessioni parallele, i workshop, i simposi e i tavoli tematici. In totale saranno più di 20 le sessioni di lavoro a cui prenderanno parte oltre 150
persone tra relatori, studiosi, psicologi, educatori, pedagogisti e operatori sociali e socio-sanitari.

La sessione si apre con una domanda chiave: Lavoriamo forse per costruire comunità perfette? Le relazioni introduttive di Maria Isabel Hombrados Mendieta (psicologa sociale, dell'Università di Malaga), Luigino Bruni (economista, della Lumsa di Roma) e Bruna Zani (psicologo di comunità, Università di Bologna) daranno risposta al quesito posto, muovendosi rispettivamente sui temi della connessione con l'Altro, del “mercato”, fondato sulla pretesa di essere invulnerabile, della tensione verso il cambiamento insita nell'imperfezione umana. In particolare, la prof.ssa Hombrados Mendieta approfondirà il difficile binomio convivenza- integrazione in riferimento ai migranti; il prof. Bruni, il mercato nella modernità che si pone in contrapposizione alle comunità reali imperfette, vulnerabili, pericolose, ambivalenti, meticce; la prof.ssa Zani che facendo elogio all'imperfezione spiegherà che nell'“incompiutezza” sta la forza e al tempo stesso il limite dell’essere umano e dell'agire sociale. Tra i saluti istituzionali: Elena Marta (presidente Sipco), Gioacchino Lavanco (responsabile scientifico dell’evento), Fabrizio Micari (rettore Università di Palermo), Roberto Lagalla (assessore regionale alla formazione e all'istruzione), Leoluca Orlando (sindaco di Palermo), Fulvio Giardina (presidente Ordine psicologi Regione Sicilia), Pasquale D’Andrea (Garante Infanzia e Adolescenza comune di Palermo), Giuditta Antonia Petrillo (presidentessa Cesvop). Nelle due giornate successive i numerosi contributi approfondiranno le possibilità di costruire
competenze individuali e di comunità, per far fronte alle dinamiche complesse dei processi sociali in atto e poter traghettare dalla disgregazione sociale allo sviluppo di comunità (competenti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palermo il congresso della Società italiana di psicologia di comunità

PalermoToday è in caricamento