Domenica, 25 Luglio 2021
Salute

A Palermo è boom di farmaci non scaduti donati ai poveri: duemila in pochi giorni

Il progetto, unico in Italia, dopo un mese di test è partito ufficialmente lo scorso 14 giugno: prevede una serie di contenitori, ben identificati nelle farmacie aderenti, nei quali chi lo volesse può depositare confezioni integre di medicinali

Sono già circa duemila i farmaci donati in pochi giorni dai palermitani nelle prime 50 farmacie aderenti all'iniziativa "Raccogliamo la solidarietà", promossa da Comune, Ordine dei Farmacisti e cooperativa onlus "G. La Pira". Il progetto, unico in Italia, prevede una serie di contenitori, ben identificati nelle farmacie aderenti, nei quali i cittadini possono depositare confezioni integre di medicinali non scaduti che non utilizzano più. Farmaci poi raccolti dai volontari della onlus per essere successivamente consegnati ai bisognosi, direttamente o in collaborazione con altre onlus, ma anche attraverso segnalazioni di strutture di cura.

Il progetto ha ricevuto recentemente il patrocinio dell’assessorato Regionale della Salute ed è stato realizzato grazie anche al contributo, non soltanto economico, di una multinazionale di farmaci generici, la Aurobindo Pharma Italia. Dopo un mese di test condotti in poche farmacie per mettere a punto il meccanismo, dal 14 giugno il sistema è pienamente operativo e aumentano di giorno in giorno gli aderenti. L’elenco completo nei prossimi giorni sarà disponibile sul sito dell'Ordine dei Farmacisti di Palermo e su quello della cooperativa. "Al fine di ottimizzare l’utilizzo dei farmaci donati - fanno sapere dal Comune - si sta inoltre già lavorando alla realizzazione di un sito web dedicato, attraverso cui le varie Onlus operanti sul territorio cittadino potranno verificare la disponibilità di farmaci necessari a coloro che assistono".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palermo è boom di farmaci non scaduti donati ai poveri: duemila in pochi giorni

PalermoToday è in caricamento