rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Salute

Al Policlinico un ambulatorio dedicato ai pazienti con spondiloartrite

Il servizio verrà attivato nei prossimi giorni ed è frutto della sinergia avviata tra Reumatologia e Radiologia. Serve infatti un continuo confronto tra gli specialisti delle due unità per valutare l’adeguatezza delle cure e prevenire il danno articolare irreversibile

Un ambulatorio con competenze multidisciplinari per offrire ai pazienti che soffrono di spondiloartriti una diagnosi tempestiva e un trattamento efficace. È con questo proposito che dalla prossima settimana al Policlinico sarà attivo un nuovo servizio per il territorio frutto della sinergia avviata tra la Reumatologia e la Radiologia.

Le spondiloartriti sono un ampio gruppo di artropatie infiammatorie, in genere caratterizzate dal coinvolgimento della membrana sinoviale, sia a livello della colonna che delle articolazioni periferiche. Tra le principali patologie che rientrano in questa categoria si annoverano ad esempio la Spondilite Anchilosante (SA), l’Artrite Psoriasica (PsA) in forma periferica o assiale e la Spondiloartrite associata a malattie infiammatorie intestinali.

La nascita di questo nuovo servizio è frutto della collaborazione tra l'unità di Reumatologia, diretta da Giuliana Guggino, medico reumatologo e professore associato dell’Università di Palermo, Fabrizio Candela e Italia Spoto, dirigenti medici radiologi del dipartimento Assistenziale Integrato di Radiologia Diagnostica, Interventistica e Stroke del Policlinico, diretto da Massimo Midiri.

La gestione di questi pazienti, infatti, necessita sin dal momento della diagnosi che per tutta la fase successiva un continuo confronto tra il reumatologo e il radiologo per valutare l’adeguatezza delle cure nel prevenire il danno articolare irreversibile. Questa possibilità offre un continuo confronto tra i diversi specialisti per la gestione di più di 700 pazienti già in carico presso l’unità di Reumatologia e per tutti quelli che ogni giorno afferiscono per ricevere nuove diagnosi.

Gli strumenti metodologici sono quelli propri delle pratiche basate sull’evidenza, in cui la definizione di linee guida e percorsi diagnostici/terapeutici si rafforzano con integrazione delle risorse e la collaborazione multidisciplinare. L’insieme degli aspetti clinici e organizzativi rappresenta il catalizzatore che ha agito in più ambiti della medicina aggregando le recenti evidenze scientifiche. Queste evidenze hanno permesso la gestione congiunta dei pazienti con patologie croniche all’interno di ambulatori condivisi, l’ambulatorio Cross, attivando un percorso univoco, percorso diagnostico terapeutico assistenziale per i pazienti con patologie croniche in cui si ha un interessamento del sistema immunitario. A completamento degli ambulatori Cross il confronto con il radiologo nell’ambito delle malattie infiammatorie croniche articolari diventa indispensabile. Per far ciò verranno istituiti slot dedicati a questi pazienti per accedere alle indagini radiologiche con personale ultra specializzato e successive sedute ambulatoriali in cui le valutazioni cliniche e strumentali verranno discusse dai diversi specialisti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Policlinico un ambulatorio dedicato ai pazienti con spondiloartrite

PalermoToday è in caricamento