Torna la giornata di raccolta del farmaco, si allunga la lista degli aderenti: salgono a 76

Le farmacie aderenti sono quattro in più del 2018. L'iniziativa si sdoppia: volontari in campo domani e lunedì. L'anno scorso sono state raccolte 5 mila confezioni per un valore di 30 mila euro, oltre a un carico di mille medicinali inviati all’Arcivescovo armeno cattolico di Aleppo

Affinchè nessuno debba più scegliere se mangiare o curarsi, torna la Giornata di raccolta del farmaco. La diciannovesima edizione si svolgerà in due giorni: domani, solo in quelle aperte per turno, e lunedì 11 febbraio in tutte le 76 farmacie aderenti all’iniziativa (quattro in più rispetto allo scorso anno), 52 in città e 24 in provincia. I volontari del Banco farmaceutico e delle associazioni convenzionate - cui si stanno unendo in una gara di solidarietà numerosi fedeli che hanno comunicato alle parrocchie la loro disponibilità a coprire parte dei turni - inviteranno i cittadini a donare farmaci da banco fra quelli suggeriti dalle singole associazioni come più richiesti dai loro assistiti. 

L’elenco completo delle farmacie aderenti di Palermo e Provincia

Le farmacie contribuiscono anche con un contributo diretto sotto forma di erogazione liberale da parte dei titolari. Lo scorso anno la generosità dei palermitani ha consentito di raccogliere e donare 5 mila confezioni per un valore di 30 mila euro, oltre a un carico di mille medicinali inviati all’Arcivescovo armeno cattolico di Aleppo.

La Giornata si svolge sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Aifa, Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Assogenerici e BFResearch. L’iniziativa è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo (partner istituzionale), Teva, Doc, EG EuroGenerici, Comieco, Mediafriends, Responsabilità Sociale Rai e Pubblicità Progresso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento