Bimbi diabetici, obesi o con allergie alimentari: ripartono i corsi di cucina per i genitori

Il progetto si chiama Dado ed è finanziato da Fondazione Sicilia. Le lezioni, tre per ambito tematico, avranno inizio il 4 febbraio e si terranno nella sede della Città del gusto, a Palazzo Branciforte: 20 i partecipanti ammessi

Riparte il progetto Dado (acronimo di dieta, allergia, diabete e obesità), promosso e finanziato da Fondazione Sicilia, il cui obiettievo è fornire una maggiore consapevolezza sull’importanza che rivestono i corretti comportamenti legati all’alimentazione, soprattutto quando si è affetti da patologie come le allergie, l’obesità o il diabete.

Le lezioni di cucina si terranno quest’anno in Città del gusto Palermo, la scuola di cucina della Gambero Rosso Academy. Il progetto sarà supervisionato dagli esperti dell’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare Ibim Stefania La Grutta e Laura Montalbano, del gruppo di ricerca di Allergologia e Pneumologia pediatrica, da Carla Giordano, Felicia Pantò, Maria Pia Tripo, Sofia Platania dell’Università degli Studi di Palermo.

I corsi sono destinati a genitori i cui figli siano affetti da allergie alimentari, obesità o diabete e daranno loro l'opportunità di trasformare delle limitazioni in potenzialità tutte da sfruttare, acquisendo informazioni sulle patologie cui sono affetti i figli e trovando il modo di far diventare quello che appare un limite come invece null'altro che una strada alternativa. Le lezioni, tre per ambito tematico, saranno destinate a 20 partecipanti e si svolgeranno interamente all’interno dell’aula di cucina della Scuola del Gambero Rosso sita all’interno di Palazzo Branciforte. Gli chef, già facenti parte del corpo docente della scuola, saranno Gioacchino Trapani per il modulo inerente le allergie alimentari, Mario Puccio per il modulo sull’obesità e Pietro Pupillo per quello riguardante il diabete.

Imparando le ricette protagoniste dei vari incontri, i destinatari saranno messi in condizione non solo di acquisire anche le tecniche sottese a queste, ma svilupperanno l'attitudine necessaria a ben rapportarsi al lavoro in cucina che, fuori da possibile stress, diventerà un campo da continuare a investigare, magari con maggiore entusiasmo e curiosità, accompagnando al bisogno di cibarsi il divertimento che cucinare porta con sé.

Sulla falsa riga di quanto avvenuto durante la precedente edizione, il progetto Dado sarà anche quest’anno un momento unico di condivisione di conoscenze, di saperi, di esperienze e di opinioni, e vedrà unirsi attorno ad una tematica comune esperti e diretti interessati, all’insegna della piacevolezza che contraddistingue la cucina e la sua pratica. I corsi avranno inizio il 4 febbraio e si terranno per tre lunedì al mese sino al 15 aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Dal pizzo alla riffa per la festa di Sant'Anna, commercianti denunciano: 20 fermi al Borgo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Firmato nuovo Dpcm con le regole Covid, Musumeci: "Ora controlli costanti delle forze dell’ordine"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento