Salute Resuttana-San Lorenzo / Piazza Stazione San Lorenzo

Papilloma virus, in Sicilia si fa poca prevenzione: l’Isola fra le ultime regioni in Italia

La malattia, sessualmente trasmissibile, può portare a conseguenze molto gravi tra cui il cancro del pene e della vagina. L'argomento è stato oggetto del convegno diretto dall'esperto Giuseppe Scaglione

Aumentano i casi di Papilloma virus umano (Hpv) in Sicilia e l'Isola è fra le ultime regioni in Italia in tema di prevenzione. “In Italia il 79% delle donne si sottopone a programmi di screening volontario – spiega Giuseppe Scaglione, dirigente medico di Ostetricia e Ginecologia all’ospedale Civico ed esperto in patologie femminili e maschili Hpv correlate - che permette una diagnosi precoce. In Sicilia solo il 67%: i dati sono quelli più bassi in Italia dopo Basilicata, Campania  e Calabria. Anche se la percentuale di donne che risponde all'invito di controlli in Sicilia è bassa ma in aumento”. 

Se si guarda alle infezioni, nella Regione il numero delle donne sessualmente attive che si infetta con un virus Hpv nella propria vita raggiunge il 50% dei soggetti sessualmente attivi, a fronte di una media nazionale che sfiora l’80 per cento. E nell’8% dei casi si tratta di virus ad alto rischio (stavolta la frequenza è in linea sia nel nord che nel sud Italia). Dai dati relativi alla Sicilia diffusi dall’assessorato regionale alla Salute e che riguardano la mortalità per tumori maligni all’utero, viene fuori che la zona più colpita è quella di Siracusa (1,43%), seguita da Messina (1,13%), Trapani (0,85%), Catania (0,73%), Palermo (0,7%), Ragusa (0,64%), Caltanissetta (0,59%), Enna (0,5%), Agrigento (0,15%). 

Della “malattia del momento”, tra quelle sessualmente trasmissibili, che può portare a conseguenze molto gravi tra cui il cancro del pene e della vagina - la cui incidenza negli ultimi anni è salita - si è parlato nel corso del convegno “Aggiornamenti in tema di Papilloma virus umano”, diretto da Scaglione, che si è tenuto questa mattina al Casale San Lorenzo.

In Sicilia, così come nel resto d’Europa, tra le malattie causate dall'Hpv in primo luogo vi sono le condilomatosi maschili, seguite dalle condilomatosi femminili. Si tratta di verruche genitali i “condilomi”, appunto, che compaiono sui genitali maschili e femminili e sono facilmente trasmissibili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papilloma virus, in Sicilia si fa poca prevenzione: l’Isola fra le ultime regioni in Italia

PalermoToday è in caricamento