"Nonno ascoltami": a Bagheria due giorni di controlli gratuiti dell'udito

L'iniziativa è rivolta a chi ha oltre 65 anni. Gli screening saranno eseguiti a Villa Butera. Iniziativa organizzata grazie all'associazione dei medici bagheresi

Due giorni di controlli gratuiti dell'udito per gli anziani. E' l'iniziativa "Nonno ascoltami" del Comune di Bagheria organizzata grazie all'associazione dei medici bagheresi. Gli screening saranno eseguiti a Villa Butera martedì 3 marzo, dalle 9,30 alle 12,30 e martedì 10 marzo, negli stessi orari. I cittadini bagheresi, con età superiore ai 65 anni, potranno gratuitamente controllare il proprio udito. A coordinare l’iniziativa, insieme ai medici, l’assessorato alle Politiche sociali e della famiglia diretto dall’assessore Emanuele Tornatore.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, è grave la ragazza rientrata a Palermo dopo un viaggio a Malta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento