"Pochi giovani usano il preservativo, crescono i casi di sifilide": al via test gratuiti

Dal 25 novembre al 1 dicembre la campagna di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, coordinata dall'assessorato regionale alla Salute. Razza: "Vogliamo parlare alle giovani generazioni". In provincia di Palermo 5 punti d'accesso più un'unità mobile dell'Asp: ecco dove

Test gratuiti e in forma completamente anonima, senza bisogno di ricetta medica e prenotazione. L’assessorato regionale alla Salute lancia la settimana della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, che inizierà il 25 novembre e si concluderà l’1 dicembre, in concomitanza con la giornata mondiale contro l’Aids.

Il programma coinvolge le nove Asp siciliane, che oltre agli screening promuoveranno una serie di attività finalizzate alla prevenzione. In tutto saranno 40 i punti d’accesso nell'Isola per la popolazione di età compresa tra 18 e 40 anni. Chiunque potrà sottoporsi ai test, chi ha la percezione di essere a rischio e chi no. L’anonimato inoltre consentirà di scardinare i tabù e al tempo stesso di ribadire l’importanza dell’educazione sessuale, soprattutto tra i giovani. Ed è proprio a loro che si rivolge l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza: "Speriamo di raggiungere molti giovani. Abbiamo chiesto a tutte le Asp di intraprendere con molta cura questa campagna di sensibilizzazione e diffusione della conoscenza dei pericoli che si presentano attraverso un’attività sessuale non protetta, per far capire ai ragazzi quanto sia importante la prevenzione. La campagna ha l’obiettivo di parlare alle giovani generazioni e di incidere sulle loro abitudini. Un momento bello come l’incontro con il partner va accompagnato da un’adeguata prevenzione. E' una questione di rispetto per se stessi e per il proprio partner".

I dati sulle malattie sessualmente trasmissibili 

In Sicilia negli ultimi dieci anni sono stati accertati in tutto 443 casi di sifilide (43 solo nel primo semestre 2019), con un andamento crescente: i numeri, infatti, si sono praticamente triplicati dal 2011 al 2016. Ogni anno, inoltre, si rilevano in media più di 250 nuove infezioni di Hiv, con una diffusione maggiore fra i maschi di età compresa fra 25 e 44 anni, e fra gli stranieri, in particolare donne. Da uno studio epidemiologico su un campione di 2mila soggetti, svolto tra il 2018 e il 2019 dal dipartimento diagnostica di laboratorio e dall'unità mobile di strada dell’Asp di Palermo, il 70% delle persone intercettate non usa il profilattico e il 45% ha rapporti promiscui. Il 30% delle persone con comportamenti a rischio è risultato positivo allo screening di primo livello per la sifilide. Circa il 50% dei soggetti che non usa il profilattico e che ha rapporti in promiscuità non ha mai eseguito uno screening per le infezioni sessualmente trasmissibili.

Boom della sifilide tra i giovani

"I ragazzi - dice Teresa Barone, direttore del dipartimento diagnostica di laboratorio dell’Asp di Palermo - iniziano prestissimo ad avere rapporti sessuali e pochissimi usano i preservativi. Rispetto al passato, inoltre, abbiamo riscontrato un aumento della sifilide tra i giovani. Ecco perché è importantissimo intervenire nelle scuole con una corretta informazione, scevra da paure e falsi luoghi comuni". 

Dai test gratuiti agli spot sui social 

Durante la settimana della prevenzione saranno distribuiti dalle nove Asp siciliane altri opuscoli, con all'interno un profilattico e il numero verde sempre attivo (800-861061) al quale rivolgersi nel caso in cui si abbia il sospetto di aver contratto infezioni. Saranno 5 i test gratuiti che verranno effettuati: Hiv, gonorrea, clamida, epatite virale C ed epatite virale A. "Con questa formula che garantisce l’anonimato e bypassa la prescrizione del medico - spiega Daniela Segreto, dirigente del servizio 5 Promozione Salute dell’assessorato - vogliamo mettere a proprio agio tutti gli utenti ed incentivare i controlli, fondamentali nell’ottica della prevenzione". Per convincere il maggior numero di persone tra i 18 e i 40 anni a sottoporsi ai test gratuiti, la Regione ha dato un taglio divulgativo alla settimana della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Come? Innanzitutto attraverso uno spot che sarà diffuso con delle “sponsorizzate” sulle piattaforme social. E dalla prossima settimana con messaggi pubblicitari che saranno trasmessi sulle emittenti televisive locali. L’assessore Razza, inoltre, indirizzerà una lettera all'Ufficio scolastico regionale affinché possa essere inoltrata a tutti i ragazzi maggiorenni che frequentano gli istituti superiori della Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I punti di accesso in provincia di Palermo

In provincia di Palermo i punti dove sarà possibile eseguire i test sono l'ospedale Cimino di Termini Imerese. il Civico di Partinico, il presidio ospedaliero di Cefalù, l'ospedale Ingrassia di Palermo, l'ambulatorio dipendenze patologiche di via La Loggia, il camper itinerante dell'Asp che sosterà a piazza Sant'Anna a Palermo dalle 20 alle 2 del 29 novembre e davanti alla discoteca Fabric di via Ugo La Malfa il 30 novembre dalle 20 alle 2. Da lunedì 25 novembre a sabato 30 novembre i punti di accesso delle Asp saranno aperti dalle 8 alle 17; mentre domenica 1 dicembre dalle 8 sino alle 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • "Non ce n'è Coviddi!": ecco il videogioco per salvare Mondello dal virus

  • Tony Sperandeo: "Bestemmio ma vado in chiesa, ho superato la mia disgrazia"

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • Aveva un tumore al fegato, donna salvata da un intervento all'Ismett

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento